23 luglio, Trasimeno Music Festival, il concerto inaugurale a Perugia

23-luglio,-trasimeno-music-festival,-il-concerto-inaugurale-a-perugia
23 luglio, Trasimeno Music Festival, il concerto inaugurale a Perugia

Venerdì 23 luglio 2021, a Perugia, all’Oratorio di San Francesco dei Nobili doppio appuntamento per il Concerto inaugurale della 16a edizione  del Trasimeno Music Festival, che, date le restrizioni e le norme vigenti sul distanziamento sociale, si terrà alle 16 e, in  replica, alle 19,30.

Sarà la famosa pianista canadese Angela Hewitt, anche direttore artistico della  manifestazione musicale internazionale ad aprire il festival con un programma tutto dedicato al suo amato J.S. Bach (Aria Variata alla maniera italiana, BWV989, Contrapunctus I-IV da L’Arte della Fuga, BWV1080, Suite inglese n. 4 in Fa maggiore, BWV809 e Passacaglia in Do minore, BWV582 (trascrizione di Eugen d’Albert).

Il Festival proseguirà, quindi, fino al 26 luglio con la volontà di dare un segno di rinascita dal lungo periodo di pandemia, attraverso un evento ‘ridotto’ dopo che nel 2020 aveva dovuto annullare l’edizione.

Sono 5 le suggestive sedi dei 6 concerti nei 4 giorni di svolgimento: a Perugia, l’Oratorio di San Francesco dei Nobili, la Basilica di San Pietro e la Cattedrale di San Lorenzo; a Trevi, la Chiesa di San Francesco; a Spoleto, il Teatro Caio Melisso.

Oltre Angela Hewitt, al mini TMF 2021 si esibiranno: Anna Bonitatibus, mezzosoprano – Rudolf Lutz, organo e pianoforte – Irene Abrigo, violino – Mary Ellen Woodside, violino – Jürg Dähler, viola – Enrico Bronzi, violoncello – Rafael Rosenfeld, violoncello.

A proposito dell’edizione ‘ridotta’ 2021 del festival, Angela Hewitt dichiara:

“Nel 2019 si è svolta la quindicesima edizione del Trasimeno Music Festival. È stato un evento pieno di gioia e tutti avevamo programmato di rivederci nel 2020. Non potevamo immaginare cosa sarebbe successo. È stato straziante dover annullare il festival del 2020 a causa della pandemia di coronavirus, che si è diffusa così rapidamente in tutto il mondo. Cosa ancor più dura da accettare, con il passare del tempo abbiamo dovuto affrontare l’eventualità di dover cancellare anche l’edizione del 2021.

Solo all’inizio di giugno 2021 abbiamo deciso di procedere con il nostro sedicesimo Trasimeno Music Festival, che si terrà dal 23 al 26 luglio. Non ci è concesso molto tempo per pianificare questa “mini” edizione, ma siamo pieni di entusiasmo per il fatto che il festival sia attualmente realizzabile – anche malgrado le restrizioni e norme sul distanziamento sociale, e sebbene molte persone siano impossibilitate a viaggiare.

Quest’anno non sarà possibile utilizzare il Castello dei Cavalieri di Malta a Magione col suo splendido chiostro, ma avremo comunque cinque sedi favolose per altrettanti concerti, tutti ricchi di atmosfera. Il concerto d’apertura in cui eseguirò musiche di Bach, nell’Oratorio di San Francesco dei Nobili a Perugia, avrà l’intimità di un recital privato, in una gloriosa cornice barocca. La Basilica di San Pietro è uno dei luoghi preferiti del festival, un’ottima acustica in un meraviglioso ambiente: il violoncellista Enrico Bronzi ha riunito un gruppo di illustri colleghi e vi si esibiranno il 24 luglio con un programma dedicato a Clara Schumann, Borodin e Dvorak (il suo Quintetto, con me al pianoforte). Domenica 25 luglio sarò estremamente felice di ospitare un grande esperto di Bach, lo svizzero Rudolf Lutz: a Perugia (nella Cattedrale di San Lorenzo per un concerto d’organo) e a Trevi (nella Chiesa di San Francesco). È un rinomato improvvisatore che ci mostrerà il suo talento in entrambi i concerti e durante la performance serale a Trevi discuteremo ed interpreteremo opere di Bach. Sarà un’opportunità imperdibile per ascoltare gli organi di Perugia e Trevi. Il nostro ultimo concerto, il 26 luglio, si terrà al Teatro Caio Melisso di Spoleto, ancora una nuova sede tutta da scoprire per il nostro festival. Il mezzosoprano Anna Bonitatibus con grande talento canterà Berlioz (Les Nuits d’été) e Rossini (Giovanna d’Arco), mentre io proporrò musiche di Ravel e Chopin. Si preannuncia un finale entusiasmante per questa edizione speciale del Trasimeno Music Festival.

Ci rendiamo conto che purtroppo molti dei nostri amici non potranno raggiungerci in Italia dall’estero per assistere al festival, pertanto filmeremo i concerti per una visione successiva.

Dall’inizio della pandemia stiamo vivendo un periodo assai complicato e non è ancora finito. La musica, tuttavia, è in grado di unire le persone forse più di ogni altra cosa. La nostra speranza è che, proponendo questi concerti, non solo doneremo momenti di grande gioia a coloro che potranno assistere di persona, ma potremo anche condividere online con un vasto pubblico la bellezza della mia adorata Umbria”.

Il Trasimeno Music Festival è annoverato dalla stampa estera e nazionale come ”uno dei più prestigiosi festival in Europa”, “una piccola Onu della cultura”, “uno dei migliori festival musicali in Italia”.

L’Associazione Trasimeno Music Festival, per la realizzazione dell’edizione 2021 ringrazia:

il Comune di Magione, partner fondatore – i numerosi “Amici del Festival”, soci Donatori da tutto il mondo – la Regione Umbria – la Fondazione per l’Istruzione Agraria di Perugia – il Capitolo della Cattedrale di San Lorenzo di Perugia, il Sodalizio Braccio Fortebracci di Perugia – il Comune di Trevi – il Comune di Spoleto – l’Associazione Turistica Pro Magione – Fazioli Pianoforti e Umbra Label per la sponsorizzazione del festival.

La manifestazione si avvale del Patrocinio della Regione Umbria e dei Comuni di Perugia, Trevi e Spoleto.

www.trasimenomusicfestival.com

www.angelahewitt.com

INFORMAZIONI – BIGLIETTERIA – PREVENDITA – PRENOTAZIONI ALBERGHIERE:

Associazione Trasimeno Music Festival

Tel. e Fax +39 075 5153024  *  Mob. +39 393 9458554

info@trasimenomusicfestival.com  – maria@trasimenomusicfestival.com