4 agosto-5 settembre, Materia. Essenza. Valore, mostra alla Galleria Tiberi di Orvieto

4-agosto-5-settembre,-materia-essenza.-valore,-mostra-alla-galleria-tiberi-di-orvieto

Dopo le recenti mostre personali americane alla Valley House Gallery di Dallas nel 2015/2018, al Jesuit Dallas Museum nel 2019, e quella tenutasi a Brufa – Perugia, nel 2019 in occasione dell’installazione di un’opera monumentale presso l’omonimo Parco delle Sculture, Alex Corno ritorna in terra umbra ad Orvieto, presso gli spazi della Galleria Tiberi che con questo evento inizia un percorso che vede protagonista l’arte contemporanea con la mostra personale dell’artista curata da Valeria Mazzoleni dal titolo: Materia. Essenza. Valore. 

In mostra una selezione di lavori recenti eseguiti tra il 2018 e il 2021: 18 sculture prevalentemente in ferro dipinto e acciaio, 6 rilievi a tecnica mista, opere su carta ed altre cartelle grafiche.

Il titolo scelto dall’autore esprime i tre punti nodali della sua opera:

Materia: inequivocabile soggetto e scelta del costruire

Essenza: sintesi tra desiderio, idea ed emozione

Valore: il costante e rinnovato spirito di ricerca

Perché…Se in fase preliminare lo scultore è sopraffatto dall’urgenza del problema costruttivo, in seguito scioglie ogni dilemma inventando l’equilibrio tra i vari elementi, alcuni     prevalenti sugli altri, ma sempre coinvolti in un profondo legame percettivo. Di questo si tratta, infatti, nel processo creativo di Corno, di giungere per contrasto o per semplice assonanza a fondere in un unico organismo il flusso di energia dei diversi  materiali coinvolgendo lo spettatore in un raffronto diretto: guardare l’opera da un  punto di vista forte, stringente, senza sollevare lo sguardo dalla complessità dei ritmi presenti”. […] Per cui “queste opere si propongono allo sguardo in modo perentorio, sono presso di noi con l’energia improvvisa che le ha rese possibili, con quella capacità di realizzare un determinato desiderio scultoreo nel materiale preferito…

…che come esplicitamente dichiara l’artista: “Tendo ad andare dal pieno al vuoto… è un’esigenza spirituale… anche se so che la scultura tradizionalmente viene considerata come qualcosa di forte, solida materia agganciata alla terra… Non riuscirei mai ad essere pesante nella scultura, c’è qualcosa di insito nelle mie fibre, l’aria e la leggerezza sono gli elementi che mi compongono, da cui provengo, oppure quelli a cui tendo…

Galleria Tiberi

Via dei Magoni 14 – Orvieto

e-mail: info@galleriatiberi.com