Andrea è stato investito venerdì sera poco dopo le 21 mentre attraversava la strada Ca’ Balbi, Vicenza, a piedi.

Andrea Boschieri, 18enne di Vicenza, studente al liceo europeo Vicenza Oxford, è stato investito sulle strisce pedonali dall’auto condotta da un pensionato di 89 anni. Era la serata di venerdì 20 maggio.

Il drammatico incidente è avvenuto nei pressi della gelateria Dolcelisa, strada Ca’ Balbi, erano passate da poco le 21 . La vettura con l’anziano alla guida ha travolto in pieno Andrea di fronte a diversi testimoni che gli hanno subito prestato soccorso e che hanno attivato immediatamente gli operatori sanitari chiamando la centrale operativa del 118. Che la situazione fosse critica, o meglio disperata, è stato chiaro fin dalle prime fasi. Gravissimi i traumi riportati dal giovane, che è sopravvissuto appena due giorni, nonostante i medici abbiano tentato di tutto perché ciò non avvenisse. Ieri 22 maggio Andrea Boschieri è morto in ospedale a Vicenza. Per la disperazione della sorella, di mamma Amneris e papà Alessandro, ex carabiniere e volontario del Corpo italiano di soccorso dell’Ordine di Malta, che in un gesto d’amore hanno dato il consenso all’espianto degli organi.

All’anziano residente a Vicenza che era già stato denunciato per lesioni stradali ora verrà contestato un reato ben più grave: quello di omicidio stradale. Non è escluso che l’automobilista non si fosse accorto del 18enne o che non sia stato in grado di frenare in tempo per evitarlo. Questo sarà solo l’anziano a poterlo spiegare agli agenti della polizia locale che sono intervenuti venerdì sera in strada Ca’ Balbi per i rilievi e per raccogliere le testimonianze dei presenti. Accertamenti sono ora in corso per ricostruire dinamiche e responsabilità. Della tragedia è stato informato il pubblico ministero di turno che, ricevuto il certificato del decesso, cambierà l’imputazione sulla copertina del fascicolo.