al-corciano-festival-c’e-marino-bartoletti-in-un-talk-show-tra-musica-e-sport

Al Corciano Festival c’è Marino Bartoletti in un talk show tra musica e sport

CORCIANO – Seconda giornata oggi per la 58esima edizione del Corciano Festival, organizzato e promosso dall’associazione turistica Pro Loco Corciano in collaborazione con il Comune di Corciano e con il sostegno della Regione Umbria, della Banca Centro Toscana Umbria – Gruppo Bcc Iccrea e della Fondazione Perugia, che si è aperto ieri  sotto il segno dell’arte con le inaugurazioni delle mostre, della tradizione con l’omaggio ad Artemio Giovagnoni dell’Accademia del Donca con Fausta Bennati, Leandro Corbucci, Gianfranco Zampetti e Sandro Allegrini, della musica con il “Diba Forum – Masterclass” con José Rafael Pascual Vilaplana al teatro della Filarmonica e la Corciano Festival Orchestra che accompagnerà sul palco di piazza Coragino le note della tromba di Andrea Giuffredi.

Il programma di domenica 7 agosto

La giornata si aprirà alle 16.30 ai giardini del Torrione di Porta Santa Maria con “Atelier poetico-espressivo”, laboratorio teatrale (Progetto 4Art – Fondazione Perugia). Partecipazione libera con prenotazione: 075 5188255

dalle 17 alle 20 in via delle Mandorle laboratorio per artisti e non Le mani in creta, in ricordo dell’artista, professore e commediografo Artemio Giovagnoni, con Paolo Ballerani, Giulia Masciale e Eros Furiani. Informazioni e prenotazioni: 333 3886867 (Progetto 4Art – Fondazione Perugia)

alle 17.30 al teatro della Filarmonica Diba presenta “Diba Forum – Masterclass Direzione” con José Rafael Pascual Vilaplana

alle 18 in piazza Doni presentazione dei candidati al Premio FulgineaMente per la sezione narrativa: Sabina Antonelli, Oscar Bigarini, Alessandra d’Egidio, Carmelo Musumeci, Lolita Rinforzi. Modera Ivana Donati. A seguire presentazione del progetto “Residenze letterarie” con Marco Pareti, Laura Moreni, Guido Cilio, Marika Campeti, Alessandra D’Egidio (Progetto 4Art – Fondazione Perugia). Ingresso libero

alle 20 apertura della Taverna del Duca: a cena con i presidi Slow Food e le eccellenze dell’Umbria (prenotazioni solo per le ore 20: 340 8527632 – 335 6458985)

alle 21 in piazza Doni presentazione del libro “Cronaca di un amore in tempo di guerra. Il carteggio tra Marcello, ufficiale di fanteria, e la studentessa Iolanda durante la Seconda guerra mondiale” (Morlacchi editore) di Luciano Taborchi. A dialogare con l’autore sarà Mario Squadroni. Ingresso libero. Il libro riporta alla luce una storia d’amore e di guerra, ricostruita attraverso uno degli archivi privati di maggior rilievo e ancora inediti della Seconda guerra mondiale, il carteggio tra il sottotenente Marcello e la studentessa Iolanda. Le carte abbracciano gli eventi bellici ai quali il giovane aveva partecipato: dalle operazioni militari del giugno 1940 contro la Francia, a quelle contro la Grecia, alla lotta ai partigiani nelle regioni balcaniche, fino al rientro in patria e alla dura vita dopo l’armistizio. Lui, Marcello, scriveva dai diversi fronti in cui veniva spostato, seguendo le bizzarrie e manie di grandezza di un dittatore che portò l’Italia alla tragedia. Lei, Iolanda, rispondeva in trepida attesa e fortemente preoccupata per le sorti dell’amato. Sullo sfondo, gli avvenimenti della guerra nel loro tragico svolgimento, i riflessi nel territorio umbro e in Italia.

alle 21.30 in piazza Coragino nell’ambito del “Festival dei Borghi più belli dell’Umbria” il giornalista, autore e scrittore Marino Bartoletti presenta il suo ultimo libro “Il ritorno degli Dei”. Talk show e racconti fra musica e sport moderati da Paola Costantini. Ingresso libero

Il libro – «Scese dall’auto. Mani in tasca, bavero rialzato. Cercò di evitare la luce dei lampioni. Si diresse, con un po’ di incoscienza, verso la tribuna, sperando di trovare un varco per avvicinarsi al campo di gioco. Il suo nome e il suo viso erano dappertutto, persino su un muro di cinta tinto d’azzurro con la sua immagine. Poi vide la scritta “Stadio Diego Armando Maradona”».

Ormai si era sparsa la voce: nel Luogo, a casa del Grande Vecchio, c’era la possibilità di fare incontri sbalorditivi, rivivere emozioni indimenticate, provare sentimenti autentici. E seppure Francangelo, il suo assistente, faceva buona guardia, il senso dell’amicizia e il desiderio di calore umano alla fine avevano avuto il sopravvento. Ed ecco allora varcare quell’uscio personaggi spesso “distanti” fra loro, a volte persino con fama di “peccatori”. Tutti egualmente grandi, e accomunati, forse, dalla mancanza di un’ultima carezza non ricevuta: il fuoriclasse che se n’era andato in una disperata solitudine, il campione garbato che aveva riunito un Paese nella gioia, la sublime cantante piegata dalle calunnie, il maledetto poeta della musica, la biondissima star dalla micidiale simpatia adorata in due continenti… Per qualcuno di loro c’era anche in serbo un’opportunità non solo assolutamente inattesa, ma quasi miracolosa! A Pablito sarebbe stato concesso di tornare sulla Terra per contribuire a un’indagine delicata; Diego avrebbe avuto la gioia di rivedere Napoli.

Le mostre in scena al Corciano Festival

Giovagnoni: 100 anni fra scultura e scrittura” tra la chiesa museo di San Francesco, le sale espositive del palazzo Comunale e le vie del centro storico. Esposizione a cura di Massimo Duranti e Alessandra Migliorati, con la collaborazione di Andrea Baffoni e Aurora Roscini Vitali (progetto 4art – Fondazione Perugia).

Orari di apertura della mostra: il 6 agosto e dall’8 al 12 agosto dalle 18 alle 23. Il 7 agosto e dal 13 al 15 agosto dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 23. Dal 16 agosto all’11 settembre sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19, aperto gli altri giorni su richiesta all’Infopoint

Dal 6 al 15 agosto dalle 18 alle 23 saranno visitabili anche: Dal Mito alla Storia, mostra permanente al Museo della Memoria del maestro Giuseppe Magnini; Ciò che è surreale è reale di Marcello Biagiotti a palazzo Comunale e in corso Cardinale Rotelli; Vivendo sott’acqua e respirando sotto vetro, mostra di pittura e video installazioni di Claudia Mariani e Letizia Guastaviglie a palazzo Comunale; Botanica, mostra di opere scultoree realizzate da Giulietta Mastroianni con improvvise incursioni musicali di Tristano Gargano nel chiostro di palazzo Comunale

Il Corciano Festival è co-organizzato dal Comune di Corciano e Associazione Turistica Pro Loco Corcianese, con il sostegno e il patrocinio della Regione Umbria, della Banca Centro Toscana Umbria – Gruppo Bcc Iccrea e della Fondazione Perugia.

Il progetto 4Art è realizzato con il sostegno di Fondazione Perugia.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.