banche,-sempre-meno-sportelli.-ti-rendono-la-vita-piu-complicata-per-prelevare-soldi-tuoi

Banche, sempre meno sportelli. Ti rendono la vita più complicata per prelevare soldi tuoi

Ecco come fanno: ti rendono la vita più complicata per prelevare soldi tuoi. Sembra assurdo, vero? Eppure il disegno per la lotta al contante è già in atto e procede a ritmo spedito. Basti pensare che solo nel 2020 in Italia le banche hanno chiuso 831 sportelli. Per cui se hai bisogno di ritirare i soldi, devi girare e girare, e perdere altro tempo… Quasi che non ti conviene. Ecco qual è la logica spietata. E ne chiuderanno sempre più, fino a scomparire. A oggi, secondo i dati di Banca d’Italia analizzati da La Stampa, “ci sono 23.481 filiali sul territorio italiano, il 3,4% in meno rispetto al 2019. Si tratta del numero più basso da 25 anni. Nel 1996 infatti erano 24.421. La diminuzione degli sportelli è però anche fonte di disuguaglianze”. (Continua a leggere dopo la foto)

E questo è il vero punto: la disuguaglianza. Perché il problema non è solo la lotta al contante. La chiusura degli sportelli da parte delle banche determina anche altro. Sciogliendo questi numeri si arriva a capire che “c’è una banca ogni 2.522 abitanti e, a fronte di 7.904 comuni italiani, 2.802 sono senza un ufficio di credito”. In una fase delicata come questa, che dovrebbe prevedere una ripartenza post-recessione, è normale che gli istituti di credito si allontanino così tanto dai cittadini? Al 31 dicembre 2020 l’Italia contava su 10.658 sportelli in meno rispetto al 2008. (Continua a leggere dopo la foto)

Spiega ancora Goria su La Stampa: “Undici sono le regioni che nel 2020 hanno fatto peggio della media nazionale, -3,4% rispetto all’anno precedente. La peggiore è la Valle d’Aosta (-6,3%), passata da 79 a 74 filiali”. Ovviamente, anche qui si registra la tremenda differenza tra Nord e Sud. “Prendendo in esame solo le regioni del Settentrione, emerge che al 31 dicembre 2020 detengono più della metà delle filiali”. (Continua a leggere dopo la foto)

Un altro dato molto preoccupante è che a oggi sono 5.102 i comuni con almeno una filiale. Traduzione: più di 2.800 non sono coperti dalle banche. “E con una diffusione della banda larga di internet ancora disomogenea, è alto il rischio della creazione di una zona grigia in cui l’accesso ai servizi bancari è limitato da barriere infrastrutturali. Un problema che potrebbe amplificare non solo le diseguaglianze, ma alimentare la criminalità organizzata”.

Ti potrebbe interessare anche: Autostrade, altro danno alla Liguria: “Troppi disagi, le aziende non scelgono più i nostri porti”

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *