Biglietto unico per poter visitare sia l’Oasi che il Castello di Alviano

biglietto-unico-per-poter-visitare-sia-l’oasi-che-il-castello-di-alviano

ALVIANO – Nasce un Biglietto unico per poter visitare sia l’Oasi che il Castello di Alviano e sarà disponibile a partire dal prossimo 13 giugno. Lo annuncia l’amministrazione comunale che ha lanciato un’iniziativa turistica per promuovere ulteriormente i due gioielli del territorio. A partire dalle 10 si potranno visitare l’Oasi e i due musei ospitati nell’affascinante Castello di Bartolomeo del borgo del paese umbro, in provincia di Terni. L’iniziativa è realizzata dal Comune di Alviano, per Le Terre dei Borghi Verdi. Per chi arriva con il treno sarà disponibile una navetta gratuita dalla stazione ferroviaria che accompagnerà i visitatori nel circuito tra Oasi e Castello, con un percorso impreziosito anche da una visita alle tipiche case in terra cruda. Possibile, su prenotazione, fare la stessa visita ma su in e-bike.

Il Castello di Alviano, riferisce l’amministrazione, ospita un museo che ripercorre le gesta di Bartolomeo di Alviano e dei Capitani di Ventura. Al piano interrato un interessante museo della civiltà contadina. All’Oasi WWF Lago di Alviano si andrà alla scoperta di vari tipi di ambienti umidi con la loro flora e fauna. La riserva è attrezzata con capanni dove fare birdwatching e fotografia naturalistica, di una torretta e perfino di un’aula all’aperto, proprio in mezzo alla palude. “Dobbiamo aprire una nuova stagione, quella della ripartenza vera – ha detto il sindaco Giovanni Ciardo. Sicurezza, bellezza, cultura e natura sono le parole chiave che l’Umbria deve usare per parlare ai turisti. Prendo infatti in prestito lo slogan de Le Terre dei Borghi Verdi, che recita, dove la lentezza si fa valore”.

Noi – ha aggiunto – lo facciamo con questo evento. Gli ingredienti ci sono tutti. Per chi ama la natura e gli animali, c’è l’Oasi, patrimonio di questo lembo di Umbria. Per chi ama entrare nella storia e nelle stanze cariche di miti e di racconti, il Castello. Abbiamo voluto, insieme a chi coordina l’evento, cioè la cooperativa Lympha, puntare su un’offerta che potesse concentrare in una giornata la ricchezza del territorio”.

Abbiamo così pensato – ha spiegato Ciardodi mettere a disposizione gratuitamente una navetta per chi vorrà arrivare con il treno. E per gli sportivi, e non solo, ci sarà la possibilità di godersi paesaggi, campagna e ritmi umbri, attraverso le bici elettriche. Con questo evento vogliamo simbolicamente aprire la porta ai turisti sui nostri Borghi Verdi“.

Per prenotare si può scrivere a cooperativalympha@gmail.com o visitare il sito Castellodialviano.org. L’evento è parte del progetto “Terra e Borghi di Francesco”, ne Le Terre dei Borghi Verdi, bando “Avviso volto al sostegno alla realizzazione di progetti di valorizzazione e sviluppo dell’offerta territoriale e dei servizi ad essi connessi”. Fondo di cofinanziamento dell’offerta turistica e POR – FESR 2014- 2020 – Azione 8.7.1. Per l’occasione nel Castello di Alviano i visitatori potranno godere anche della mostra “Lo splendore del marmo”, a cura del fotografo Pasquale Comegna.