biliardo-viterbese-in-grande-spolvero-ai-campionati-regionali-di-roma

Biliardo viterbese in grande spolvero ai Campionati regionali di Roma

ACQUAPENDENTE – Biliardo viterbese splendido protagonista al finale di stagione poules Campionati regionali svoltasi al CSB Nuovo Club 93 di Roma. In Prima Categoria il viterbese Dario Pasquini si ferma solo finale. A superarlo per 2-1 il romano Giuseppe Carpentieri del 5 Quilles SRM. Dopo aver perso il primo set 100-54 e vinto il secondo per 100-65 Pasquini si arrende solo in dirittura d’arrivo (100-90) nel terzo. Il rappresentante dell’ASD Biliardo Club di Viterbo aveva a livello di quarti di finale superato per 2-0 il romano Daniele Ciammella del Circolo La Bricola (100-83 / 100-85) ed in semifinale per 2-1 il romano Vincenzo De Carlo del 5 Squilles ASD. Vinto il primo set per 100-76 e perso il secondo per 100-83 si aggiudicava il terzo per 100-74. In Seconda Categoria Ruggero Sensi del Circolo il Panno Verde Asd di Montefiascone si fermava in semifinale superato per 2-0 (80-60 /80-52) dal frusinate Marco Vona del Circolo ASD President. Da incorniciare comunque per lui il quarto di finale dove battagliava vittoriosamente contro Salvatore Mattei del Circolo Martinos Billiard’s di Latina. Dopo aver perso il primo set per 80-57 si aggiudicava gli altri due per 80-70 e 80-55. In Terza Categoria Simone Capati di Soriano sul Cimino iscritto al Circolo ASD Billiardo Club di Viterbo si arrendeva per 2-0 solo in finale (80-70 / 80-65) al frusinate Giancarlo Bosco. Capati a livello di quarti di finale superava per 2-0 il frusinate Sandro Carlini dell’ASD President (80-64 / 80-73) mentre in semifinale per 80-62 e 80-21 il romano Michele Incitti dell’Arci King. Buon torneo nella medesima Categoria per Maurizio Benedetti del Circolo tarquinese Cavalli Alati. Dopo essersi imposto nei quarti di finale per 2-0 (80-62/80-78) contro il romano Claudio Vicari dell’Arci King si fermava in semifinale solo di fronte al futuro campione Bosco: 2-0 con parzialini set 63-80/50-80.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *