calendario-venatorio,-accolta-l’istanza-della-regione-umbria-su-anticipazione-udienza-per-esame-sospensiva

Calendario venatorio, accolta l’istanza della Regione Umbria su anticipazione udienza per esame sospensiva

La Regione Umbria saluta con favore il decreto con cui il Presidente del Tar dell’Umbria ha anticipato dal 4 ottobre al 20 settembre l’udienza in merito alla sospensiva sull’apertura al 18 settembre del calendario venatorio 2022/23. Con riguardo al respingimento dell’istanza di revoca della sospensiva, l’Avvocatura regionale si riserva di reiterare la richiesta. Nella giornata di ieri, su iniziativa dell’Assessorato regionale alla Caccia, si è svolto un incontro con i rappresentanti di tutte le associazioni venatorie, per un confronto sugli scenari relativi alle modifiche al calendario 2022-2023 conseguenti al decreto di sospensiva del Tar. La riunione è stata aggiornata a lunedì 12 settembre per completare l’esame delle proposte e trovare una soluzione condivisa. Volontà dell’Assessorato, è stato ribadito in tale occasione, è addivenire a variazioni che si riterranno opportune e necessarie con il consenso unanime di tutte le associazioni, così come è stato per la definizione del calendario venatorio che si ricorda essere stato approvato dalla Giunta Regionale con il consenso unanime di tutte le associazioni venatorie e con il parere favorevole della Terza Commissione dell’Assemblea legislativa.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *