cattedre-vacanti,-a-pochi-giorni-dall'inizio-delle-scuole-mancano-150mila-insegnanti-e-500-presidi:-convocazioni-da-gps-e-messa-a-disposizione-voglioinsegnare.it-–-orizzonte-scuola-notizie

Cattedre vacanti, a pochi giorni dall'inizio delle scuole mancano 150mila insegnanti e 500 presidi: convocazioni da GPS e messa a disposizione. Voglioinsegnare.it – Orizzonte Scuola Notizie

Anche quest’anno le convocazioni dalle graduatorie, le GPS, non basteranno, e le scuole saranno costrette a convocare i docenti da messa a disposizione, in particolare in Nord Italia.

Il segretario di Cisl Scuola Ivana Brambacci ha dichiarato che a pochi giorni dall’inizio dell’anno scolastico in quasi tutta Italia mancano 150 mila insegnanti. Per quanto riguarda le nomine in ruolo soltanto il 40% dei posti è stato occupato.

Su 94mila assunzioni possibili ne sono state effettuate finora soltanto 55mila.

Caccia al prof: in provincia di Brescia mancano ancora 3500 supplenti

In Piemonte mancano all’appello ancora migliaia di docenti con una percentuale molto alta per istituti superiori e cattedre di sostegno.

La situazione risulta simile anche in Emilia, o almeno nella provincia di Modena dove sono quasi mille le cattedre vacanti secondo i numeri forniti da Cisl Scuola.

Dopo le assunzioni in ruolo in provincia di Brescia si dovrebbe riuscire a fare le nomine per le supplenze annuali tra il 5 e il 9 settembre, in modo da iniziare il 12 con la gran parte dei docenti in cattedra. Dopodiché si parla comunque di 3.500 supplenti da inserire, di un turn over elevato con tantissimi pensionamenti. È aumentato anche il numero di scuole in reggenza perché non si trova un numero sufficiente di presidi.

Il Secolo XIX, quotidiano ligure, spiega invece come nell’intera regione manchi almeno la metà dei 3.000 insegnanti previsti dal Ministero dell’Istruzione.

Ad andare in cattedra, e ancora in attesa di assegnazione, saranno dunque circa 1.500 supplenti chiamati dalle Graduatorie Provinciali delle Supplenze e, quando da queste manchi disponibilità immediata, dalle MAD (Messa a Disposizione) ricevute dagli istituti scolastici.

I più ricercati i supplenti di sostegno

La situazione più complessa riguarda il sostegno: mancano infatti insegnanti in modo costante. È difficile anche trovare docenti di italiano e matematica per le scuole medie e superiori, materie per le quali non sono ancora terminate le operazioni del concorso ordinario.

Un altro punto critico riguarda le graduatorie GPS, che purtroppo contengono molti errori: per questo docenti che magari avrebbero diritto a essere contattati risultano in posizioni inferiori, altri invece per errori di iscrizione o requisiti non corretti sono stati depennati.

Invio MAD con Voglioinsegnare.it

Grazie a Voglioinsegnare.it gli aspiranti docenti e personale ATA possono inoltrare la propria messa a disposizione in oltre 50.000 istituti scolastici in tutta Italia. La piattaforma on-line presenta molti vantaggi:

  • Voglioinsegnare è la prima piattaforma in assoluto nata in Italia per l’invio delle MAD
  • Elenco delle scuole sempre aggiornato
  • Copertura capillare via email e via form (Google, Argo, Spaggiari, Nuvola) con il servizio Mad Form o Mad Express
  • Invio report dettagliato per successivo riscontro
  • Consulenza gratuita sulla scelta delle classi di concorso grazie al nostro portale Classidiconcorso.it (l’unico aggiornato al DM 259/17)
  • Invio certificato con PEC su richiesta
  • Assistenza gratuita

Un’alternativa all’iscrizione in graduatoria e ai concorsi

La mad online è inoltre un ottimo strumento per chi non è riuscito a iscriversi nelle graduatorie GPS o a partecipare ai Concorsi Scuola.

COMPILA ORA LA TUA MAD

Per informazioni contatta la segreteria didattica allo 02 40031245

Iscriviti alla nostra pagina facebook -> CLICCA QUI

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *