chesapeake,-direttore-di-un-supermercato-walmart-spara-sui-dipendenti:-decine-di-morti-–-secolo-d'italia

Chesapeake, direttore di un supermercato Walmart spara sui dipendenti: decine di morti – Secolo d'Italia

È il direttore del supermercato Walmart di Chesapeake, nello Stato della Virginia negli Usa il killer che ha sparato all’impazzata facendo una decina di morti fra i dipendenti del centro commerciale per poi suicidarsi.

L’ennesima strage in un’America che si interroga chiedendosi se è proprio questo il Paese in cui i cittadini avevano sognato di vivere.

La sparatoria è avvenuta alle 22,20 ora locale  al Sam’s Circle Walmart, situato nei pressi di Battlefield Boulevard e in queste ore non è ancora chiaro il bilancio definitivo dell’ennesima tragedia causata dal numero eccessivo di armi in libera circolazione negli Usa.

La polizia di Chesapeake stima approssimativamente le vittime della sparatoria avvenuta nella serata di ieri nel supermercato Walmart potrebbero essere una decina.

Ad aprire il fuoco un uomo, identificato verosimilmente come il direttore del centro commerciale Walmart: dopo aver sparato ha puntato l’arma contro se stesso e si è tolto la vita.

I feriti sarebbero numerosi, a quanto reso noto finora dalla polizia di Chesapeake sull’attacco, avvenuto intorno alle 22 ora locale.

Secondo le prime ricostruzioni la sparatoria è avvenuta all’interno del centro commerciale e il killer ha agito da solo, non risultano complici.

In particolare la sparatoria è iniziata all’interno di una zona dedicata al relax dei dipendenti del centro commerciale.

Joetta Jeffery ha detto alla Cnn che sua madre, Betsy Umphlett, le ha inviato alcuni messaggi dall’interno del centro commerciale mentre era in corso la sparatoria, avvertendola che qualcuno aveva aperto il fuoco.

L’attacco di questa notte arriva a soli pochi giorni da quello compiuto in Colorado, dove un uomo armato ha aperto il fuoco in una discoteca gay uccidendo cinque persone e ferendone altre 25.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *