Concorsopoli, rinviato a giudizio ed ottiene incarico in Regione da dirigente

concorsopoli,-rinviato-a-giudizio-ed-ottiene-incarico-in-regione-da-dirigente

 

Chiama o scrivi in redazione


Casciari indagato, Mancini, Lega, Paparelli si è sbagliato ancora

Era stato l’ultimo a finire indagato, nell’estate 2019, con l’accusa di aver manipolato insieme ad altri un concorso per infermieri del 2018. La nuova amministrazione regionale da deciso di collocare Andrea Casciari in Regione fino al giugno 2024, alla dirigenza del neonato servizio di programmazione e controllo strategico della sanità regionale. Il manager possiede competenze e esperienze che altri non hanno, nonostante il procedimento a suo carico in corso. Lo scrive oggi Alessandro Antonini sul Corriere dell’Umbria.

Con una delibera del 27 maggio scorso è stato infatti istituito il “Servizio pianificazione, programmazione e controllo strategico del sistema sanitario regionale” presso la Direzione salute e welfare ed è stata autorizzata la “copertura della posizione dirigenziale relativa al medesimo servizio mediante l’acquisizione in assegnazione temporanea, tramite comando, di un’idonea figura professionale da individuarsi tra il personale delle azienda sanitarie e ospedaliere”.

Casciari è stato il prescelto “in ragione delle competenze e della specifica professionalità del medesimo dirigente, in quanto oltre all’abilitazione all’esercizio alla professione di avvocato e alla

specializzazione in diritto amministrativo e scienza dell’amministrazione”.