condom-nella-mela-cotta-dell’ospedale:-dna-incastra-responsabili.

Condom nella mela cotta dell’ospedale: DNA incastra responsabili.

Condom nel vassoio del vitto dell’ospedale. Il test del DNA ha individuato i due responsabili che andranno a processo.

Era il 27 settembre 2019 quando una paziente dell’ospedale San Luca di Lucca trovò un condom usato nella propria porzione di mela cotta.

La denuncia da parte dell’AUSL Toscana Nord Ovest fu immediata e due anni più tardi, i test del DNA ha permesso di individuare i responsabili.

Si tratterebbe di un uomo e di una donna, entrambi di circa 50 anni. Dalle notizie apprese dalla redazione i due erano dipendenti della società che forniva i vitti all’ospedale.

Adesso rischiano una maxi multa per violazione delle norme sanitarie.

L’articolo Condom nella mela cotta dell’ospedale: DNA incastra responsabili. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *