Covid : “quasi zona Rossa” . Poi l’annuncio: “E’ terza ondata”

covid-:-“quasi-zona-rossa”.-poi-l’annuncio:-“e’-terza-ondata”

Secondo quanto appreso dall’ultimo appello del Ministero la terza ondata è imminente: poi l’annuncio definitivo su Brescia: è “quasi zona rossa”.

Covid zona rossa terza ondata
Covid (Getty Images)

Giunge chiaro e netto l’ultimo appello del Ministero della Salute agli italiani: è stata resa effettiva la possibilità di sottoporsi alle vaccinazioni AstraZeneca anti coronavirus per tutti i richiedenti, salvo per gli ultra sessantacinquenni. In contemporanea l’allarme arriva dal nord Italia, un paio di province rischierebbero più di altre. Fra queste quella di Brescia è in vetta alla classifica per vertice di contagi: adesso passata in zona arancione “rinforzata”.

Leggi anche —>>> Covid, le varianti costringono a 25 zone rosse: ecco quali sono

Covid : “quasi zona Rossa”, Bertolaso preoccupato avverte

Vaccino anti-Covid
Vaccino anti-Covid (Getty Images)

Potrebbe interessarti anche —>>> Nuovo Dpcm: Lombardia rischia il rosso dal 16 gennaio

A rispondere prontamente è il funzionario e medico italiano, Guido Bertolaso, annunciando l’arrivo della terza ondata. “E’ terza ondata“, ha poi affermato senza troppi giri di parole. In egual misura dal presidente della regione Emilia-Romagna è stata valutata la vicinanza di idee con i passi avanti di Matteo Salvini: “riflettere sulle aree meno a rischio” ha infatti espresso l’esponente della Lega.

In concomitanza con un crisi generica che arriva dagli Stati Uniti, l’Italia continua a tremare in vista delle nuove strette. Così sulla stessa linea d’onda si è aggiunto l’attuale assessore al Welfare sempre della regione lombarda.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

coronavirus
Vaccini Anti-Covid (Getty Images)

Si conclude il discorso con le parole dell’assessore, Letizia Moratti, che ha continuato a ribadire la sua idea, subito confermata e messa in atto: di istituire la suddetta zona arancione rafforzata. Sia per quel che riguarda la città di Brescia che le altre due ad essere momentaneamente ad altro rischio, ovvero Cremona e Bergamo.

YESLIFE ON THE ROAD. IL NOSTRO SERVIZIO DAL MONTE TERMINILLO: IMPIANTI CHIUSI E UN SACCO DI GENTE…IL PARERE DI CHI LAVORA SUL CAMPO. GUARDA VIDEO