decreto-reclutamento,-quasi-20mila-assunzioni-nella-pa-portale-modello-“linkedin”-per-le-alte-professionalita.-tutte-le-misure

Decreto Reclutamento, quasi 20mila assunzioni nella Pa. Portale modello “Linkedin” per le alte professionalità. Tutte le misure

Nelle prossime ore arriverà il via libera al Decreto Reclutamento. Il testo prevede le assunzioni strettamente legate al Piano nazionale di ripresa e resilienza: gli esperti per la gestione di procedure complesse connesse alla governance del piano, il team per la digitalizzazione, gli addetti all’ufficio del processo.

Sul tavolo del governo ci sarà il via libera solo per le assunzioni che serviranno a far decollare il ‘Recovery plan’, ovvero le 350 previste nel dl semplificazioni sulla ‘governance’ e poi stralciate, le 16mila riguardanti il capitolo giustizia per l’ufficio del processo e quelle dei mille esperti da mandare nella Regione per la gestione delle procedure. Il testo disporrà le procedure per altre assunzioni che le amministrazioni e i ministeri potranno fare in relazione ai progetti del Recovery, ma che saranno valutati di volta in volta e finanziati con risorse statali.

Concorsi semplificati

Il decreto sul reclutamento nella Pubblica amministrazione introdurrà – a quanto si apprende – procedure per accelerare le assunzioni, con concorsi semplificati e digitali da chiudere in 100 giorni, risorse per la formazione di giovani con forme di apprendistato e banche dati digitali per assumere professionisti particolarmente qualificati.

Portale modello Linkedin per le alte professionalità

Nel disegno di legge disegnato dal ministro Brunetta, è dunque previsto un portale unico sul modello Linkedin per ‘assoldare’ le alte professionalità, ma anche l’attuazione di alcuni contenuti del Patto per l’innovazione della pubblica amministrazione a partire dai premi al merito che si potranno ottenere grazie al superamento del tetto al salario accessorio, introdotto dal 2017.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *