delegazione-della-camera-penale-visita-il-carcere-di-capanne-–-umbria

Delegazione della Camera penale visita il carcere di Capanne – Umbria

“Negli occhi dei detenuti abbiamo visto la necessità di ascolto”

(ANSA) – PERUGIA, 12 SET – Visita alla casa circondariale di Capanne per una rappresentanza della Camera penale di Perugia “Fabio Dean” e dell’associazione Nessuno tocchi Caino. E’ stata una delle prime iniziative a seguito della proclamazione dello stato di agitazione in merito alla “dilatazione dei tempi di definizione dei procedimenti, sia monocratici che collegiali, trattati dalla Magistratura di sorveglianza di Perugia”.

    “Abbiamo avuto un colloquio con la direttrice del carcere, che ha piena consapevolezza della situazione e si è dimostrata attenta ai diritti dei detenuti”, ha sottolineato Marco Angelini, presidente della Camera penale, durante una conferenza nella nuova sede operativa della segreteria dell’Ordine degli avvocati in via Baglioni.

    “Abbiamo chiesto ai detenuti di fare un elenco delle problematiche che stanno sorgendo”, ha aggiunto Angelini che ha fatto il punto, fra gli altri, insieme ad Elisabetta Zamparutti (Nessuno tocchi Caino) e all’avvocato Giuseppe Caforio, garante dei detenuti e Alberto Catelano, segretario della Camera penale.

    Quest’ultimo ha precisato che “la nostra è una agitazione è propositiva”.

    Sulla visita in carcere ha parlato di una iniziativa “necessaria”. “Negli occhi dei detenuti abbiamo visto il grido di aiuto e di necessità di ascolto”. Zamparutti (Nessuno tocchi Caino) ha aggiunto che quello di Capanne è “un carcere, nonostante le criticità, ancora capace di manifestare speranza e dove non abbiamo riscontrato la problematica del sovraffollamento”.

    A livello regionale, allargando la lente alle varie situazioni, il garante Caforio ha evidenziato che ci sono anche “carenze gravissime sul piano sanitario”. Per lui “serve che i magistrati preposti alla sorveglianza abbiano possibilità di dare riscontro alle istanze, l’attesa determina un aggravio”. (ANSA).

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *