Per il ruolo di Coach Artists  per la regione Sicilia  della produzione cinematografica CinemaSet del produttore  Antonio Chiaramonte  sarà la famosa attrice Guia Jelo che debutterà in questo ruolo affidato dalla produzione   a Catania per le selezioni   dal film “RAGUEL” diretto dal regista Gabriel Cash.

CinemaSet in collaborazione con altri enti istituzionali governative , ha dato inizio  ad  un progetto triennale a partire da quest’anno 2020 , ad una serie di produzioni cinematografiche contro ogni forma di illegalità  indirizzato alle scuole, tutte con finalità  a scopo educativo , grazie all’ideatore e conduttore di questo programma  Cinema & Legalità   il  noto avvocato Enzo Guarnera  .

Quindi si inizierà con la Sicilia e precisamente nella Città di Catania  Domenica 19 Luglio 2020 presso una delle sale conferenze dell’Hotel Mercure (ex Excelsior) in piazza Giovanni Verga 19  dalle ore 09.00 alle ore 13.00  dove sarà effettuato un provino su parte  per ogni candidato/a , si informa nel frattempo che è obbligatorio l’uso della mascherina  prima di entrare  e ogni candidato/a   sarà  sottoposto/a  all’ingresso  al controllo della temperatura corporea a cura del   servizio di sicurezza di CinemaSet . Le persone interessate, per ruoli primari e secondari ( età dai 19  ai  50 anni ) dovranno inviare una mail  all’indirizzo produzionecinemaset@gmail.com ( oggetto: candidatura film Raguel)  con i propri dati personali , l’indicazione di eventuali esperienze di recitazione e alcune foto . Il materiale pervenuto avrà un uso esclusivamente interno per valutare le proprie candidature per il film “RAGUEL”. Tutto l’iter della programmazione dei casting potrà essere seguito nei maggiori siti web per casting cinematografici e su alcune pagine costruite appositamente sui social .

Dopo Catania , i casting proseguiranno  nelle Città di  Reggio Calabria e Roma

“Penso di aver affidato un incarico cosi  importante in Sicilia  – interviene Antonio Chiaramonte-   per il  ruolo di Coach Artists ad una persona speciale e molto cara  e di aver scelto il  meglio del meglio , basta leggere parte della sua biografia . Sono pure  certo,  per le nostre prossime produzioni cinematografiche dove si prevedono alcune riprese anche nella mia amata terra , che Guia possa trarre  e selezionare  il meglio delle qualità artistiche dei vari candidati  siciliani grazie  alla sua grande e lunga  esperienza professionale  ,lei sarà un grande aiuto per farli sentire a proprio agio durante il provino .

“Ciò che raccomando a tutti i candidati – continua Antonio Chiaramonte –  di non  avere l’ansia dei casting , sò perfettamente che  è un fattore normale ma bisogna sempre imparare a tenerla a bada , viceversa oscura il vs lavoro e rimarrà l’unica memoria della vostra audizione . Siate sicuri di voi e sempre a testa alta senza avere atteggiamenti timorosi di colui o colei che già si sente che non c’è la farà , portate  sempre la vostra personalità smagliante al massimo durante il provino . Andate avanti fino alla fine del provino  e se siete insoddisfatti della resa, chiedete di farne un’altra. Ricordatevi, mi rivolgo ai candidati ,  che le persone che avete di fronte sono dalla vostra parte e vogliono con tutto il loro cuore trovare l’attore e l’attrice  giusta per la parte da assegnare  ed essere soddisfatti di aver trovato  artisti e talenti  interessanti da inserire in produzione  .

Biografia di Guia Jelo

Guia Jelo è un’attrice siciliana attiva in teatrocinema e televisione. Scoperta da Turi Ferro, si è formata al Teatro Stabile di Catania, negli anni settanta col maestro Giuseppe Di Martino e al Piccolo di Milano con Giorgio Strehler.

Nel cinema ha esordito con Pasquale Squitieri a fianco di Claudia Cardinale, Giuliano Gemma e Michele Placido in Corleone e con Marco Ferreri a fianco di Roberto Benigni in Chiedo asilo. In seguito interpreterà una trentina di pellicole. Citiamo: “Le Buttane”, candidata interna (assieme a Virna Lisi e Uma Thurman) per la Palma D’oro per la categoria migliore attrice protagonosta al Festival di Cannes nel 1994, regia di Aurelio Grimaldi con cui ha lavorato per altri sette film, sempre da protagonista. “Volesse il Cielo”, per la regia di Vincenzo Salemme, “E adesso sesso”, per la regia di Carlo Vanzina, “Vite Strozzate” per la regia di Ricky Tognazzi, “Il mio nome è Thomas” di e con Terence Hill. Nel 2017, in prima nazionale al Film Festival di Taormina, protagonista in “La Divina Dolzedia”, di Aurelio Grimaldi, con Simona Izzo. “L’erede” regia di Michael Zampino, per il quale vince, per la categoria miglior attrice protagonista, il premio speciale BA Film Commission nel 2011 e “La scomparsa di Patò” di A. Camilleri regia di Rocco Mortelliti, per il quale al medesimo Festival, vince per la categoria miglior attrice non protagonista. “Stare Fuori” regia di Fabio Massimo Lozzi, per il quale vince per la categoria miglior attrice protagonista a Napoli Film Festival 2010. Riceve diversi premi alla carriera in ambito regionale catanese, tra cui quello conferito da Mirko Vecchio.

In televisione è apparsa nelle fiction La piovra 9 – Il pattoIl commissario Montalbano (Il ladro di merendine), Incantesimo 7 e 8, I Cesaroni 3, Onore e Rispetto, Un caso di Coscienza a fianco di Corrado Pani, Pupetta MarescaLa vita rubata, sul caso di Graziella Campagna e molte altre, con ruoli da protagonista.

In teatro (particolarmente al Teatro Stabile di Catania per 43 anni e al Teatro Vitaliano Brancati di Catania) è stata interprete di testi di PirandelloVergaMartoglioRosso di San Secondo. Negli anni ’90 è coprotagonista con Michele Placido di “Lo sguardo dal ponte” per il quale vince il premio Randone. Con lo stesso Placido, nel 2017/2018 recita in “Sei Personaggi in cerca d’autore” di Pirandello, teatro Quirino e tournè nazionale. Nel 1999/2000 ha debuttato al Burg Theater di Vienna in “Questa sera si recita a soggetto” di Pirandello, per la regia di K. Bayer nel ruollo della “generala”. “Liolà” per la regia di Gigi Proietti e “La lupa” di G. Verga col suo adattamento e la sua regia, per entrambi i lavori candidata ai premi “Olimpici del teatro”. Nel 2010 al teatro Greco di Siracusa interpreta la nutrice in “Fedra” di Euripide, nella traduzione di Edoardo Sanguineti e per la regia di Carmelo Rifici. Nel 2011 interpreta “La Mennulara” (dal best sellers di Simonetta Horby Agnello) al Teatro Stabile di Catania, per la regia di Walter Pagliaro.

Nel giugno 2015 ha ricevuto l’onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica, un riconoscimento per una prestigiosa prima attrice del teatro italiano, reputata di straordinario talento artistico e al tempo stesso di grande spessore umano, generosa e sensibile.[2]

Da dieci anni scrive per la testata “La Sicilia” nel Magazine mensile “Sicilia in Rosa” in una rubrica della posta del cuore intitolata “jelodicoaguia” e pubblica nel maggio 2016 il suo primo libro edito: Algra Editore, dal titolo “Donna Giudizia” che contiene una raccolta di lettere e risposte di questa rubrica.

Attualmente è direttrice artistica della stagione teatrale del Teatro Nino Martoglio di Belpasso (catania), per Videobank.

One thought on “E’ GUIA JELO LA COACH ARTISTS DI CINEMASET PER LA REGIONE SICILIA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *