egitto.-pena-capitale-in-diretta-tv-per-“scoraggiare-le-persone-a-commettere-un-crimine-simile”

Egitto. Pena capitale in diretta Tv per “scoraggiare le persone a commettere un crimine simile”

Egitto. Mohamed Adel rischia di essere giustiziato in diretta Tv. Il ragazzo, colpevole di aver ucciso una sua compagna di università, potrebbe essere usato come esempio per il paese

Una terribile vicenda che sta per prendere una piega ancora più sconcertante. Lo scorso 20 giugno un ragazzo di soli 21 anni, Mohamed Adel, ha brutalmente ucciso a sangue freddo la sua compagna di facoltà Naira Ashraf.

Killer in egitto giustiziato in diretta tv
Lampeggiante foto da Pixabay

Il gesto sarebbe stato compiuto per un rifiuto sentimentale da parte della ragazza, che frequentava la stessa università del suo assassino, quella di Mansoura, nella regione del Delta, zona settentrionale dell’Egitto.

Morte del killer in diretta tv per «scoraggiare le persone a commettere un crimine simile». Le parole del giudice

Killer in egitto giustiziato in diretta tv
Foto da Pixabay

La giovane stava scendendo dall’autobus per andare a seguire una lezione, quando il suo aggressore l’avrebbe presa più volte a pugni in testa e le avrebbe sferrato anche alcune coltellate.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>>> Simonetta Cesaroni, il delitto di via Poma verso la svolta: trovata una macchia di sangue

Ma è stato il giudice Bahaeldin Al Merri  a dichiarare qualcosa di davvero sibillino, durante la sentenza ai danni del ragazzo “La corte dichiara di non poter trovare la capacità di misericordia per qualcuno che non è stato misericordioso lui stesso. Forse la sua morte farà più bene agli altri come esempio”.

La condanna alla pena capitale di Mohamed Adel vuole essere un monito per tutti coloro che in futuro potrebbero avere pensieri simili, divenendo ipotetici assassini.

I legali del giovane si stanno mobilitando, però, affinché non solo gli sia tolta la pena di morte, ma anche per evitare che la sua impiccagione avvenga in diretta Tv, trasmessa davanti a tutto il paese. Un gesto ritenuto da molti inappropriato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>>>Paura tra i bagnanti: colpisce, nelle acque italiane, l’esemplare marino più pericoloso

“La trasmissione, anche se solo in parte dell’avvio del procedimento, potrebbe raggiungere l’obiettivo della deterrenza, che non è stato raggiunto comunicando la sola sentenza” recita da lettera di appello.

Mohamed Adel è stato arrestato mentre la sua giovane vittima giaceva ancora a terra. La ragazza aveva riportato troppe ferite, una delle più gravi alla gola.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.