europa,-salute,-ambiente.-l’uisp-presenta-il-progetto-“sportpertutti”

Europa, salute, ambiente. L’Uisp presenta il progetto “SportPerTutti”

“Coesione sociale, voglia di futuro, una vita quotidiana migliore. Questa è l’Europa di cui c’è bisogno. La ripresa dello sport sociale e per tutti riparte da qui: visioni e pratiche capaci di generare salute, entusiasmo e socialità”. Su questi presupposti l’Uisp Comitato regionale Umbria, unitamente ai Comitati territoriali Perugia-Trasimeno e Orvieto-Mediotevere, partecipa al progetto nazionale “SportPerTutti: rete di collaborazioni e iniziative per sostenere l’accessibilità all’attività sportiva e per valorizzare il ruolo dello sport nel processo di riattivazione socio-economica post Covid-19”.

Il progetto “SportPerTutti” si realizzerà complessivamente in 15 regioni italiane con il coinvolgimento di 26 Comitati territoriali Uisp, insieme ad altri soggetti del Terzo settore, Università e reti associative. Il progetto è finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.

Lo sport è sviluppo, sostenibilità, inclusione: dopo il lungo periodo della pandemia, lo sport sociale e per tutti rappresenta un approccio strategico per costruire una società più resiliente e sostenibile, obiettivi legati alle priorità dell’Agenda 2030 dell’Onu.

“Stiamo vivendo a livello nazionale un momento di criticità persistente – dichiara Fabrizio Forsoni, presidente regionale Uisp Umbria – ci troviamo nella necessità di riattualizzare le nostre iniziative. Anche nella nostra realtà umbra abbiamo assistito ad uno stop forzato prolungato della maggior parte delle attività sportive non professionistiche e non agonistiche, occorre rilanciare l’attività e la pratica sportiva declinandola in tutte le sue potenzialità e le sue funzioni.

Lo sport non solo è fondamentale per la salute psico-fisica delle persone, ma ha anche una funzione sociale, di inclusione, capace di prevenire o contrastare fenomeni di emarginazione o discriminazione. Questo progetto è inoltre in perfetta sintonia con la visione che sta portando avanti il nostro comitato , di partnership e coprogettazione con il Terzo Settore e con Istituzioni ed Enti locali, come già abbiamo fatto con l’accordo con Anci Umbria per promuovere stili di vita sani, benessere della persona e salute di comunità”.

“Il nostro Comitato regionale si concentrerà prevalentemente sulle azioni di Living Lab per l’istituzione di tavoli tematici circa la dimensione sociale, ambientale ed economica dello sport, mentre i Comitati territoriali di Perugia-Trasimeno e Orvieto-Mediotevere saranno impegnati nella promozione sportiva attraverso l’attivazione di Animatori Sportivi Territoriali, profili con competenze specifiche per la pianificazione, organizzazione e realizzazione di attività, al fine di facilitare l’accesso alla pratica fisica e sportiva, di tutte le persone” dichiara Federica Bartolini, vice presidente regionale e referente del progetto.

“Ci rivolgeremo – aggiunge – specialmente ai soggetti più a rischio di esclusione, ovvero i bambini, sui quali lavorerà il Comitato Perugia-Trasimeno, guidato dal presidente Daniele Federici, e gli Over 65, per i quali opererà il Comitato Orvieto – Mediotevere coordinato dalla presidente Isabella Tedeschini. Abbiamo aderito con convinzione ed entusiasmo a questo progetto nazionale, che punta ad uno sport sociale, inclusivo e sostenibile, temi che da sempre in Umbria portiamo avanti quotidianamente con le nostre attività”.

Le azioni del progetto saranno intraprese nei prossimi mesi, con percorsi partecipati e il coinvolgimento dell’associazionismo locale e di base e delle istituzioni.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.