fave-dei-morti

Fave dei morti

Le fave dei morti sono dei biscotti alle mandorle semplici ma molto buoni preparati in occasione delle festività di Ognissanti. Ci sono numerose ricette e varianti per preparare le fave dei morti e di regione in regione questa preparazione assume anche forme e nomi diversi, ma la costante in tutte le ricette e’ l’utilizzo delle mandorle come ingrediente principale. Alla ricetta base delle fave dei morti, si possono poi aggiungere pinoli tritati e aromi come cannella e scorza di limone.
Si chiamano fave, perchè secondo gli antichi romani, le fave contenevano le anime dei loro defunti e ancora oggi in alcuni paesi d’Italia, la notte tra l’1 ed il 2 novembre, si pongono questi dolci sulle tavole da offrire ai propri defunti che verranno a farci visita.

 

Procedimento per preparare le fave dei morti

In una ciotola disponete la farina, le mandorle tritate finemente e lo zucchero.

Fate un buco al centro e mettete il burro ammorbidito, la buccia di limone grattugiata e un uovo battuto.

Lavorate il composto aggiungendo la grappa e formate un panetto.

Con l’impasto ottenuto formate dei cilindretti che andrete a tagliare a pezzetti rettangolari.

Disponete i biscotti su una placca da forno imburrata e infarinata e infornate a 170°

Cuocete le fave dei morti 10/15 minuti o fino a doratura.
Lasciate intiepidire e servite.

Ricette correlate

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.