fentini-o-calabrese?-tremiti-al-voto-sindaco-uscente:-“non-temiamo-nessuno”.-lo-sfidante:-“torno-per-vincere”

Fentini o Calabrese? Tremiti al voto. Sindaco uscente: “Non temiamo nessuno”. Lo sfidante: “Torno per vincere”

Il 12 giugno si vota anche alle Isole Tremiti. Il piccolo arcipelago, geograficamente pugliese, ma di fatto più vicino al Molise, torna alle urne per eleggere il nuovo consiglio comunale. Negli ultimi cinque anni è stato Antonio Fentini, imprenditore turistico, a guidare l’amministrazione comunale. Fentini si ricandida e se la dovrà vedere con un altro ex sindaco: Pinuccio Calabrese. A Tremiti si vince e si perde anche con un solo voto. “Noi ci siamo e per quanto fatto in questi ultimi anni – afferma il sindaco uscente – non temiamo nessuno e siamo pronti a continuare ad amministrare le nostre isole. Qui cinque anni fa veniva poca gente in vacanza, basti pensare che nemmeno ad agosto si riempivano gli alberghi. Il contrario di quanto avviene oggi con il ritorno dei turisti che apprezzano quello che abbiamo realizzato”. Fentini ha le idee chiare su quanto c’è da fare nei prossimi anni.

“Sicuramente il porto turistico, poi il dissalatore che ci permetterà di risparmiare tanto sull’acqua potabile che ancora oggi arriva da Manfredonia con una nave cisterna, punteremo sull’energia rinnovabile, i cavi elettrici che passano sul Cretaccio li faremo passare sott’acqua, tanta mobilità sostenibile, bici elettriche, bus navetta elettrici. Le Isole Tremiti con noi diventeranno Green”. Da qualche mese l’isolotto di San Nicola è un cantiere a cielo aperto. Sono partiti i lavori di restauro e di messa in sicurezza finanziati dal Ministro Franceschini che delle Tremiti è cittadino onorario. Diciotto i progetti avviati, ma non sono mancate le polemiche a seguito di interrogazioni parlamentari e denunce anonime. “Ci stanno facendo perdere solo tempo dietro alle carte che puntualmente inviamo al ministero, all’Anac e a tutti gli enti preposti. In questi giorni via vai di Carabinieri, Guardia di Finanza, Procura della Repubblica. Sono venuti tutti, ma nessuno ha trovato un solo tassello fuori posto. Non sanno come fare e attaccano la nostra amministrazione comunale. Mettono in moto la lingua senza fare funzionare il cervello. Noi siamo tranquilli”. È vero che aumenterà la tassa di sbarco? “Assolutamente no, chi lo dice è colui che non paga nemmeno quella esistente”.

LO SFIDANTE

A sfidare il sindaco uscente Fentini, alle Isole Tremiti si è candidato Pinuccio Calabrese che l’arcipelago Diomede lo ha amministrato già in passato. “Una cosa è certa, torno per vincere. Le Tremiti hanno bisogno di voltare pagina, di tornare ad essere amministrate dai tremitesi. Dobbiamo riprenderci le nostre tradizioni, curare al meglio le nostre isole, non dobbiamo diventare Las Vegas, dobbiamo tornare ad essere le Tremiti. Nè Capri e né Ischia, semplicemente piccole isole dell’Adriatico, pugliesi ma anche un po molisane”. Calabrese punta molto sule tematiche ambientali. “La prima cosa un grande intervento di pulizia, poi cercheremo di ridurre al minimo l’utilizzo delle auto: sembra di essere a Milano. Ecco dobbiamo fare ritornare l’ordine che purtroppo non c’è”.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.