Giampaolo Morelli, la confessione lascia senza parole: “E’ stata dura”

giampaolo-morelli,-la-confessione-lascia-senza-parole:-“e’-stata-dura”

Giampaolo Morelli in occasione delle nuove puntate de L’Ispettore Coliandro ha rilasciato alcune dichiarazioni molto forti: “È stata dura”.

Giampaolo Morelli
Giampaolo Morelli (screenshot Facebook)

Giampaolo Morelli è il famosissimo Ispettore Coliandro che da anni diverte e incuriosisce il pubblico con le sue vicende immerse nel giallo, ma anche parecchio comiche. Ma lo strampalato ispettore sta per tornare con 4 puntate in prima serata su Rai 2 a partire dal 22 settembre 2021.

Nella nuova stagione accanto al protagonista ci saranno due attrici bellissime, Sabrina Impacciatore e Nicoletta Romanoff. Questo è il ruolo che gli ha dato maggiore popolarità, ma Giampaolo ha una carriera lunghissima fatta di molti film per il cinema, per la televisione, progetti per il teatro.

Tuttavia, anche se si tratta del ruolo che più lo rende riconoscibile al pubblico, l’attore ha parlato di un lato negativo di tutto questo successo. Non ha lavorato per molto tempo per colpa dell’ispettore Coliandro. Ma ecco qui di seguito le sue dichiarazioni.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Melissa Satta conduttrice del talent di Rai 2: accanto a lei tre esperti

Giampaolo Morelli, la confessione sull’ispettore Coliandro: “Non ho lavorato per tre anni”

Ispettore coliandro
L’Ispettore Coliandro interpretato da Giampaolo Morelli (screenshot Facebook)

In occasione delle nuove puntate della serie, Giampaolo ha rilasciato un’intervista a Nuovo Tv in cui ha parlato del successo del suo personaggio, di quanto lo ama, ma anche i dolori che questo gli ha procurato nel corso della sua carriera.

Ecco che cosa ha detto l’attore:

Per la Rai ero troppo Coliandro e quindi non mi offriva altri ruoli. Però, nello stesso tempo, Coliandro era sospeso: il danno e la beffa. Per il mondo del cinema ero quello che aveva lavorato per la televisione e così non mi chiamavano. Per tre anni non ho lavorato, è stata dura.

Per andare avanti, confessa, ha dovuto vendere alcuni mobili regalati dai genitori perchè ad un certo punto i risparmi sono finiti. Nonostante questo, però, ha manifestato tutto il suo amore per quel ruolo dicendo di non vedere l’ora di tornare ad interpretarlo:

Amo Coliandro e non vedo l’ora di tornare nei suoi panni. Un personaggio iconico, per questo non va cambiato: farlo provocherebbe solo danni.