gianluca-vacchi,-intervista-completa-a-domenica-in

Gianluca Vacchi, intervista completa a Domenica In

Ospite di Mara Venier a Domenica In, Gianluca Vacchi ha promosso il suo documentario Mucho Mas e ha rilasciato alcune commoventi dichiarazioni.

Gianluca Vacchi a Domenica In: “Il documentario l’ho fatto per mia figlia”

Nel pomeriggio di domenica 22 maggio, l’imprenditore e influencer Gianluca Vacchi è stato ospite di Mara Venier a Domenica In per presentare il suo documentario Gianluca Vacchi: Mucho Mas.

In questa circostanza, il deejay ha rivelato di aver vissuto nella sua vita tanti dolori quante sono state le gioie.

Nello specifico, dopo essere stato presentato dalla conduttrice ed essersi esibito in uno dei suoi iconici balletti virali sui social, Vacchi ha rilasciato alcune dichiarazioni sulla sua vita e sul documentario che verrà rilasciato il prossimo 25 maggio in 240 Paesi sulla piattaforma Prime Vide.

A proposito del progetto, che mostrerà aspetti della vita privata dell’uomo come il rapporto con gli amici o la famiglia, l’imprenditore ha dichiarato: “Il dolore ti insegna a piangere di gioia.

Quello che ho fatto vedere di me era ed è coerente con le piattaforme sulle quali ho comunicato qualcosa di me. Oggi sono quasi 47 milioni di followers. Come ci sono riuscito? Ho fatto semplicemente me stesso, la gente non è stupida: legge l’anima. Io sono sempre stato posseduto da una impazienza costruttiva”.

Rispetto al documentario, Vacchi ha anche spiegato di aver scelto di realizzarlo principalmente per due motivi: “Era da tempo che mi chiedevano di fare un documentario sulla mia vita.

Il primo è perché quando arrivi ad avere una popolarità come quella che ho avuto la fortuna di avere io, è corretto che la gente che ti segue con così tanto affetto ti conosca anche per dei lati che sui social non mostri. E poi perché volevo che mia figlia avesse una testimonianza oggettiva di quello che è stato davvero il mio percorso”.

Tatuaggio “Mucho Mas”

In onore del progetto realizzato, l’imprenditore ha deciso di farsi tatuare le parole Much Mas aggiungendo un nuovo tatuaggio ai tanti già effettuati. Ogni tattoo rappresenta una narrazione personale e un momento cruciale della sua storia associato a una persona a un momento a una fase particolare della sua esistenza.

Riesaminando il suo percorso di vita, poi, l’influencer ha affermato di non essersi mai risparmiato e di aver sempre messo tutto se stesso in qualsiasi cosa stesse facendo: “Io continuo finché sento che mi batte il cuore e l’anima è ben predisposta verso ciò che faccio. Quando queste cose si affievoliscono…”.

Ricordo del padre e rapporto con la madre

Durante l’intervista, Vacchi si è soffermato sui genitori. Parlando del padre, ha rivelato: “È impossibile non commuovermi quando sento parlare di mio padre, ma lo faccio con grande gioia perché son certo che lui sarebbe molto fiero di me. La sua generosità l’ha esternata dicendo sempre di no al proprio figlio, che è un gesto di generosità immenso. Mio padre ha saputo dirmi no sempre, è stato generosissimo e molto coerente. Veniva da un retaggio culturale dove le persone dovevano studiare e se non avevano studiato, avevano qualcosa in meno. Lui pretendeva da me che io studiassi. Mio papà è stato tutto, volevo riuscire nella vita perché lui fosse orgoglioso di me”.

A proposito della madre, invece, ha raccontato: “Mia madre è stata un esempio grandissimo, ha sopportato cose terribili nella sua vita. Nel giro di un anno e mezzo ha perso sua mamma, suo marito ed ha avuto un cancro che le ha provocato l’amputazione di una gamba ma ha sempre reagito sempre sorridendo. È una donna straordinaria, poi negli anni a venire ha vinto un altro cancro ed adesso probabilmente starà camminando col suo macchinino elettrico inseguendo sua nipote che ha atteso per decine di anni”.

Gianluca Vacchi sulla compagna Sharon Fonseca: “Mi ha fulminato”

Nel corso dell’intervista rilasciata a Domenica In, Gianluca Vacchi si è profondamente commosso quando ha parlato della compagna Sharon Fonseca, in collegamento video con il programma.

A proposito della compagna, l’imprenditore ha raccontato: “Ci siamo conosciuti sul set di un video, mi ha fulminato, era come una calamita. Ha dato un senso alla mia vita. Mi commuove continuamente, basta che la guardo. Non c’è tanto da dire. Noi parliamo molto, è una donna straordinaria che ha capito esattamente da che lato doveva prendermi, con che tempi, con che ritmo, quando essere ferma, quando essere più flessibile. Io ero un pianoforte e lei mi ha suonato divinamente”.

La modella venezuelana di 27 anni, invece, ha raccontato di come l’influencer l’abbia conquistata, affermando: “È un uomo divertente, gioioso, ma quando ho avuto la fortuna di conoscerlo veramente mi ha colpita e conquistata e continua a conquistarmi ogni giorno. La cosa bella di lui è che è aperto al cambiamento, ha la pazienza di aprirsi e cambiare, dialogare. Non tutti hanno questa qualità”.

La malformazione al palato della piccola Blu: le lacrime di Gianluca Vacchi

Gianluca Vacchi e Sharon Fonseca hanno una bambina, Blue Jerusalema, nata nel 2020. Poco dopo la sua nascita, la piccola è stata sottoposta un intervento chirurgico in quanto affetta da una malformazione al palato.

Parlando dell’esperienza vissuta con la figlia, l’imprenditore ha rivelato: “Il problema di un bambino non è mai routine, anche se ci sono cose più gravi di quelle che ha avuto Blu. Le hanno dato 25 punti al palato, in una bocca così piccola, hanno dovuto ricostruire con frammenti ossei tutta una parte. Quando me l’hanno detto stavo per perdere i sensi– e, ringraziando il medico che ha operato la figlia e il personale sanitario dell’ospedale di Parma, ha aggiunto –. In Italia abbiamo grandissime eccellenze”.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.