gino-lisa-verso-riapertura-ma-faro-avverte:-“necessari-servizi-e-collegamenti-altrimenti-occasione-sprecata”-–-l'immediato

Gino Lisa verso riapertura ma Faro avverte: “Necessari servizi e collegamenti altrimenti occasione sprecata” – l'Immediato

Una nota di Marialuisa Faro, capolista nel listino proporzionale Puglia 01 alla Camera dei Deputati per Impegno Civico torna ad affrontare il tema Gino Lisa a pochi giorni dalla riapertura fissata per il 30 settembre quando è previsto il primo volo tra Foggia e Milano.

“Come per anni abbiamo sempre sostenuto, il notevole interesse, le richieste e le prenotazioni per i voli proposti dalla compagnia Lumiwings confermano la strategicità e l’utilità di un aeroporto come il ‘Gino Lisa’ nel nord della Puglia non solo per il considerevole bacino d’utenza di una delle province più estese d’Italia (quella di Foggia), ma anche per le province limitrofe di Campania, Molise, Basilicata. Tuttavia, nell’imminenza della ripresa dei voli civili, preoccupa il perdurare della mancanza di servizi collegati, di fondamentale importanza proprio per un’utenza non strettamente cittadina. Autobus e taxi in numero maggiore, collegamenti diretti dalla stazione ferroviaria e con una necessaria continuità, un infopoint in grado di supportare adeguatamente i passeggeri, parcheggi, autonoleggi, punti ristoro. La riapertura del ‘Gino Lisa’ l’ho sempre considerata un punto di ripartenza, non di arrivo: e nessuno può permettersi che diventi l’ennesima occasione sprecata, per la mancanza di una rete adeguata intorno allo scalo, tale da indurre i passeggeri occasionali a preferire altri aeroporti più lontani ma meglio attrezzati. Volare da Foggia è un sogno (nuovamente) realizzato: ma un aeroporto in mezzo al nulla non può avere né futuro né prospettiva. È quindi necessaria una decisa accelerazione per garantire una piena fruibilità allo scalo in tempi rapidi, per rispetto di anni di impegno e di lotta, delle ingenti risorse investite, della fiducia finora accordata e che non può essere ancora una volta tradita”.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *