guerra-ucraina-russia,-lavrov:-“noi-sconfitti?-leader-occidente-non-conoscono-storia”.-mosca-gela-zelensky:-“incontro-con-putin?-sei-inesperto”

Guerra Ucraina-Russia, Lavrov: “Noi sconfitti? Leader Occidente non conoscono storia”. Mosca gela Zelensky: “Incontro con Putin? Sei inesperto”

La diretta del conflitto

Redazione — 24 Maggio 2022

Guerra Ucraina-Russia, Lavrov: “Noi sconfitti? Leader Occidente non conoscono storia”. Mosca gela Zelensky: “Incontro con Putin? Sei inesperto”

E’ stato superato il terzo mese di guerra. Novantesimo giorno dall’inizio del conflitto in Ucraina e la pace appare ancora un’utopia. Emblematiche le parole di Sergey Lavrov, ministro degli Esteri russo: “Chi vuole la nostra sconfitta, non conosce la storia”. Il presidente Zelensky continua a chiedere un incontro con Putin ma dal Cremlino spiegano che non è questa la strada da intraprendere.

I prigionieri dell’Azovstal, oggi detenuto nel Donbass, saranno processati da un tribunale a Mariupol, conquistata dai russi. Già giudicato e condannato all’ergastolo da Kiev il 21enne sergente Vadim Shishimarin per aver ucciso un civile disarmato. La Cnn mostra foto satellitari che dimostrerebbero il saccheggio del grano da parte dei russi, nel porto di Sebastopoli in Crimea. In arrivo nuove armi, anche dall’Italia, per Zelensky.

LA DIRETTA – 

8:33 – 007 REGNO UNITO: MOSCA INTENSIFICA OPERAZIONI DONBASS – La Russia sta intensificando le sue operazioni nella rgione del Donbass, nell’Ucraina orientale, stando ad indicazioni dell’intelligence britannica citate dal ministero britannico della Difesa nel suo uiltimo rapporto. In particolare l’obiettivo delle forze russe sarebbe di circondare Severodonetsk, Lyscgansk e Rubizhne, in modo da completare l’occupazione dell’intero Oblast di Lugansk.

8:22 – LAVROV: OCCIDENTE DITTATORE, NOSTRI LEGAMI CON CINA CRESCERANNO – “Ora che l’Occidente è in una posizione dittatoriale, i nostri legami economici con la Cina cresceranno ancora più velocemente”: parlando dinanzi a un gruppo di liceali, in una sessione di domande e risposte, il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha ribadito l’obiettivo di “sviluppare relazioni amichevoli con il vicino più prossimo”. “Abbiamo un lungo confine con la Repubblica popolare cinese e interessi comuni nel sostenere i principi di giustizia e multipolarità negli affari internazionali”, ha detto Lavrov, secondo la trascrizione pubblicata sul sito web del ministero russo. “C’è un vantaggio economico reciproco. Ora il centro dello sviluppo mondiale si è spostato in Eurasia. Attualmente disponiamo della più ampia rete di partnership nella regione eurasiatica. Dobbiamo fare affidamento su di loro nell’ulteriore sviluppo del nostro Paese, delle sue capacità di trasporto, transito e logistica. Sono convinto che questa sia la strada giusta”.

7:32 – “MICROSOFT DOCUMENTERA’ CRIMINI GUERRA” – Microsoft aiuterà l’Ucraina a documentare i crimini di guerra della Russia, ha detto il ministro per la Trasformazione digitale ucraino Mykhailo Fedorov. Il rappresentante del governo di Kiev ha fatto l’annuncio dopo aver incontrato il presidente dell’azienda informatica Brad Smith a Davos. Secondo quanto riporta il Kyiv Independent, Microsoft aiuterà anche a ricostruire l’industria digitale ucraina.

7:10 – NAVI RUSSE PIENE DI GRANO UCRAINO – Nuove foto satellitari proverebbero il saccheggio del grano ucraino da parte dei russi, lo scrive la Cnn. Le immagini sono state scattate sul porto di Sebastopoli, in Crimea: si vedono due navi portarinfuse battenti bandiera russa che attraccano e caricano quello che potrebbe essere grano ucraino rubato. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha accusato la Russia di “rubare gradualmente” i prodotti alimentari ucraini e di cercare di venderli.

Le nuove immagini di Maxar Technologies, datate 19 e 21 maggio, mostrano le navi – la Matros Pozynich e la Matros Koshka – attraccate accanto a quelli che sembrano essere silos di grano, con il grano che si riversa da un nastro in una stiva aperta. Secondo il sito di tracciamento navale MarineTraffic.com, entrambe le navi hanno lasciato il porto: la Matros Pozynich sta navigando nel Mar Egeo, affermando di essere diretta a Beirut, mentre la Matros Koshka si trova ancora nel Mar Nero. E’ difficile sapere con certezza se la nave sia stata caricata con grano ucraino rubato, ma la Crimea, annessa alla Russia, produce poco grano, a differenza delle regioni ucraine di Kherson e Zaporizhzhia, ricche di colture, immediatamente a nord. Funzionari ucraini e fonti industriali hanno riferito alla Cnn che le forze russe nelle aree occupate hanno svuotato diversi silos e trasportato il grano a sud.

6:49 – MOSCA A ZELENSKY: “INCONTRO CON PUTIN? NON SEI ESPERTO” – La disponibilità del presidente ucraino Vladimir Zelensky a incontrare solo il presidente russo Vladimir Putin per la continuazione del processo negoziale è “un semplice tentativo di public relation”: lo ha detto Dmitry Polyansky, primo vice dell’inviato russo alle Nazioni Unite. “Le persone che non sono esperte non capiscono che i colloqui al vertice devono essere preparati a fondo e l’ordine del giorno deve essere concordato da entrambe le parti, altrimenti non c’è bisogno di parlare”, ha affermato il diplomatico di Mosca, ripreso dall’agenzia Tass. “Non siamo stati noi a bloccare i colloqui. Alcuni contatti sono in fase di attuazione e ci aspettiamo in un certo senso risposte dagli ucraini alle proposte formulate qualche tempo fa”, ha aggiunto Polyansky.

6 – LAVROV E LA STORIA: “NOI SCONFITTI? LEADER OCCIDENTI ANDAVANO MALE A SCUOLA – “Dicono che la Russia deve ‘essere sconfitta’, che si deve “sconfiggere la Russia”, farla “perdere sul campo di battaglia”. I politici occidentali devono essere andati male a scuola. Traggono le conclusioni sbagliate dalla loro comprensione del passato e di cosa sia la Russia”. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov in un intervento nell’ambito del progetto Gymnasium, citato dalla Tass.

Redazione

© Riproduzione riservata

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.