Chiama o scrivi in redazione


Il gup di Perugia, Piercarlo Frabotta, “al fine di decidere sulla richiesta di perizia avanzata dalla difesa di Luca Palamara”, ha disposto che vengano svolti accertamenti tecnici irripetibili sul contenuto dei 20 file presenti sul server ‘di transitò’ Rcs di Napoli e riconducibili all’ex consigliere del Csm. La decisione è arrivata al termine dell’udienza preliminare in corso nel capoluogo umbro. Accertamenti irripetibili sul server di Napoli sono stati già disposti anche dal procuratore di Firenze, Luca Turco, nell’ambito dell’indagine in corso nella città toscana. Inchiesta avviata in seguito a un esposto di Palamara e di Cosimo Ferri, parlamentare e magistrato in aspettativa.