i-precari-chiedono-la-svolta:-non-c’e-piu-tempo-per-tavoli-di-trattative,-le-soluzioni-sono-alla-portata-di-tutti

I precari chiedono la svolta: non c’è più tempo per tavoli di trattative, le soluzioni sono alla portata di tutti

Comunicato Coordinamento Precari – Il Ministro Bianchi ha sferrato l’ennesimo schiaffo ai precari della scuola non presentandosi all’incontro con i sindacati.

Il Ministro si è dimostrato ancora una volta non disposto a risolvere il problema del precariato. Non c’è più tempo per tavoli di trattative, le soluzioni sono alla portata di tutti e appare sempre più evidente la mancanza di volontà politica per risolvere la questione.

É necessario che i sindacati assumano una presa di posizione facendo sentire forte e chiara la loro contrarietà all’incuria del governo, puntando innanzitutto alla modifica dell’art.59 del dl sostegni bis . Non un precario di meno!

La misura è colma, nei giorni scorsi circa 30 realtà tra coordinamenti e associazioni di docenti precari presenti su tutto il territorio nazionale, si sono riuniti e insieme scenderanno in piazza a Roma il 15 giugno, per il qual giorno richiedono e pretendono di incontrare il Ministro Bianchi e nessun altro.

DS GRUPPO AFAM, ANDDL, ANLI, ASSEMBLEA DEI DOCENTI ROMANI, CNDP, CNPS Coordinamento Nazionale

Precari Scuola, COMPARTO COREUTICO E MUSICALE CAMPANO, COORDINAMENTO DOCENTI PRECARI

RIMINI, COORDINAMENTO PRECARI SCUOLA BRESCIA, CPS BOLOGNA E MODENA, CPSA MILANO,

DIRETTIVO DOCENTI PRECARI TOSCANI, DOCENTI PRECARI ITALIANI, DOCENTI PRECARI PER LA STABILIZZAZIONE, GRUPPO CONTROLLO PROCEDURE STABILIZZAZIONE, INSIEME PER IL SOSTEGNO,MDDP, NOISCUOLA, PAS (Priorità alla scuola), PRE-CARI GROUP SP, PROFESSORI ED EDUCATORI SENZA CATTEDRA VALLE D’AOSTA, SI CONCORSO PER SOLI TITOLI, SOSTEGNO GPS SECONDA FASCIA, UDS ROMA

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *