il-direttore-generale-dell’oms-non-e-stato-arrestato-«per-crimini-contro-l’umanita-e-genocidio»

Il direttore generale dell’Oms non è stato arrestato «per crimini contro l’umanità e genocidio»

Il 26 luglio 2022 su Facebook è stato pubblicato un post in cui si legge che il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, sarebbe stato «arrestato dall’Interpol» e detenuto «per crimini contro l’umanità e genocidio». 

L’arresto rientrerebbe nelle azioni delle «agenzie di polizia» nel mondo che «hanno iniziato a prendere di mira politici, uomini d’affari e leader aziendali per il loro ruolo nella “plandemia” e per aver spinto vaccini inutili e mortali sulla popolazione umana». Nel post compare anche un link a un articolo, pubblicato il 24 luglio 2022 dal sito Vancouver times, in cui viene riportata la presunta notizia. 

Il contenuto oggetto di analisi è satirico, circolato senza il contesto necessario alla sua comprensione e ha finito per veicolare una notizia falsa. Andiamo con ordine.

Innanzitutto, contattato dai colleghi di Reuters, un portavoce dell’Oms ha smentito la notizia, chiarendo che si tratta di un contenuto falso. Inoltre, è priva di riscontri anche la notizia secondo cui le forze dell’ordine internazionali avrebbero indagato e arrestato varie personalità in relazione alla pandemia di Covid-19. 

Precisiamo poi che il termine «plandemia», utilizzato nel post oggetto di analisi, richiama una teoria cospirazionista infondata secondo cui la diffusione del nuovo coronavirus Sars-CoV-2 sarebbe stata pianificata da alcuni potentati internazionali. Non è vero infine che i vaccini anti-Covid siano inutili e mortali, come viene spiegato qui, qui e qui.

Infine, nella sezione «chi siamo», il sito Vancouver times specifica di pubblicare contenuti satirici. Su Facta ci siamo occupati in diverse occasioni degli articoli di Vancouver times perché erroneamente condivisi online come veritieri e divenuti quindi veicoli di disinformazione (qui, qui e qui).

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.