il-futuro-re-d'inghilterra-ad-assisi:-il-principe-carlo-in-citta-nel-1986

Il futuro re d'Inghilterra ad Assisi: il principe Carlo in città nel 1986

(Flavia Pagliochini) La Regina Elisabetta è morta, “tranquillamente” a Balmoral, come da annuncio sui social della famiglia reale. Con la sua morte il primogenito, principe Carlo, diventa re. Potrebbe anche cambiare nome e sarà ufficialmente investito domani. “La regina è morta in maniera serena a Balmoral nel pomeriggio”, ha reso noto Buckingham Palace nella nota diffusa intorno alle 19.30, ora italiana. “Il re e la regina consorte rimarranno a Balmoral stasera e domani si recheranno a Londra”.

Nata Elizabeth Alexandra Mary Windsor, a Mayfair, Londra, il 21 Aprile 1926, Elisabetta II è stata regina dal 1952, testimone di enormi cambiamenti sociali ed economici. La regina – ricorda la BBC in un impressionante riassunto, “ha visto ‘sfilare’ quindici primi ministri, il primo dei quali, Winston Churchill, era nato addirittura nel 1874, per finire con Liz Truss, nuova premier del Regno UNito nata 101 anni dopo Churchill, nel 1975”. Le sue condizioni si erano aggravate nel pomeriggio di oggi, 8 settembre 2022.

Ora Carlo diventerà re, e per lui c’è anche un legame con Assisi: la prossima testa coronata di Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord e degli altri reami del Commonwealt ha infatti visitato la città serafica durante uno dei suoi viaggi in Italia, nel 1986. Carlo di Inghilterra, nato a Londra nel 1948, figlio della regina Elisabetta II e del duca Filippo di Edimburgo (che ha visitato Assisi nel settembre del 1986), e nipote della Regina Madre Elisabetta, nella città serafica nel maggio del 1992), diventerà re dopo i funerali della mamma. Investito della successione sin da quando aveva tre anni, è il più longevo erede al trono di Gran Bretagna. Il piano per la sua successione è determinato dal quella che è nota come “operazione London Bridge”, il protocollo per la morte della regina adottato dal governo britannico.

Uno degli ultimi step prevede che la bara della sovrana sarà portata in processione da Buckingham Palace al Palazzo di Westminster dove sarà esposta al pubblico per 23 ore al giorno per tre giorni. I funerali di Stato si terranno dieci giorni dopo la morte. L’operazione “Spring Tide” regolerà invece le modalità dell’ascesa al trono di Carlo impegnato in un tour del Paese prima dei funerali. Il discorso alla nazione del re sarà trasmesso alle sei del pomeriggio, dopo una udienza con il premier. (Continua dopo la foto tratta da uno status del profilo (pubblico) di Luca Ceccagnoli.

Come dicevamo il futuro re d’Inghilterra è arrivato ad Assisi nel 1986. Il racconto della giornata del presto ex principe Carlo ad Assisi si trova su Assisi giorno per giorno, gruppo creato da Mauro Iuston. “Prima giornata da turista per il principe Carlo, da luendì sera ospite di amici fiorentini. Ieri mattina alle 12 è giunto ad Assisi, accompagnato dalla cugina Sarah Armstrong e dalla marchesa Bona Frescobaldi che lo ospita a Firenze. Carlo D’Inghilterra è venuto in Italia, e a Firenze in particolare, per migliorare la sua pittura. Sul piazzale della Basilica di San Francesco ha ricevuto il benvenuto del sindaco Profumi e del prefetto Giuffrida e del vicario del Convento, padre Nicola Giandomenico. Nella visita alla Basilica il principe Carlo che indossava un abito grigio scuro sportivo e non aveva la cravatta, è stato accompagnato dal professor Federico Zeri, critico e storico dell’arte. Verso le 12.40 Carlo è stato accompagnato nel refettorio del Sacro Convento per una frugale colazione consumata insieme alla comunità francescana”.

Foto in evidenza Commonwealth Games Australia / via Facebook

© Riproduzione riservata

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *