il-governo-del-migliore:-l'eterno-esempio-di-traiano

Il governo del migliore: l'eterno esempio di Traiano




Roma, 18 set – Virile, sicuro, maestoso. Così doveva essere il volto di Traiano. O per lo meno questo è quanto lascia trasparire la statua dedicata all’Optimus Princeps rinvenuta – maggio 1938 – nell’omonima Schola, sede della corporazione dei costruttori di navi, e oggi conservata presso il Museo Ostiense. Quella dell’imperatore nato il 18 settembre 56 (anche se diversi studiosi affermano che l’anno esatto sia il 53) è l’imponente storia di un generale che, grazie alle più importanti virtù del mos maiorum, si fece amare dal popolo, appoggiare dal senato e seguire dall’esercito. Austero e prudente agì sempre in maniera esemplare.

L’età traianea

Qualità proprie di un governo stabile che non possedevano completamente né Domiziano – vittima di una congiura di senatori – né l’anziano Nerva, i suoi predecessori. Proprio quest’ultimo, mancante dell’appoggio militare, poche settimane prima di morire adottò Traiano (28 ottobre 97) in quanto ritenuto l’uomo più adatto ad esercitare il potere: con la tradizione degli “imperatori adottivi” iniziò anche l’età dorata di Roma. Proprio agli albori di questo periodo la città eterna conobbe – cosa insolita per l’epoca – diversi anni di pace.

Sotto il suo regno l’Urbe raggiunse la massima espansione territoriale, stimabile in qualcosa come cinque milioni di chilometri quadrati. Ma oltre alle conquiste orientali questo ventennio si contraddistinse per sviluppo economico, imponenti programmi di edilizia pubblica e originale fioritura artistica.

Leggi anche: Le conquiste e le politiche sociali di Traiano, “Optimus Princeps”

Roma e l’Italia, il centro dell’Impero

Riguardo a quella che potremmo chiamare politica interna, Traiano si adoperò per rilanciare l’agricoltura della penisola. Ma non solo: ribadendo la centralità del “giardino dell’impero” pose limiti a emigrazioni e “fughe” di capitali. Fatidicamente originario di Italica – nell’attuale Andalusia – il discendente della umbra gens Ulpia, abbellì Roma e – sempre per dirla in termini danteschi – confermò la nostra amata nazione come “donna di province”.

Il mito di Traiano: l’omaggio di Dante

A proposito del Sommo Poeta. Il mito del miglior governante lo si deve anche all’Alighieri. Nel suo capolavoro, la Divina Commedia, è omaggiato in due occasioni distinte.

Nel Purgatorio infatti, all’ingresso della prima cornice – dove si trovano i superbi – il padre della lingua italiana lo illustra come esempio di umiltà. A cavallo, in partenza per la Dacia, Traiano è fermato da una vedova richiedente giustizia per il figlio assassinato. L’imperatore s’impegna per una risoluzione futura, ma messo di fronte all’eventualità di una morte in battaglia che avrebbe impedito il mantenimento della promessa, cerca il colpevole per punirlo personalmente. L’eco duraturo di tale avvenimento impressionò Papa Gregorio (vescovo di Roma dal 590), il quale – secondo la leggenda – pregò affinché l’anima del condottiero pagano potesse resuscitare, credere e convertirsi. Per questo motivo nel canto XX del Paradiso l’Optimus Princeps brilla negli occhi dell’aquila insieme ad altri spiriti premiati per la loro rettitudine.

Uomini e Impero

L’Impero e i suoi uomini, gli uomini e il loro impero. Proprio la scrivente testata ci sta permettendo di approfondire le figure di grandi connazionali che nel corso dei secoli hanno reso il nostro paese immenso ed eterno. Oltre allo stesso Dante, due figure – Giulio Cesare e Augusto – che come Traiano hanno vergato feconde pagine dell’Antica Roma.

Ahi serva Italia, di dolore ostello, nave sanza nocchiere in gran tempesta, non donna di province, ma bordello!”: a noi è stato dato in dote di vivere nell’epoca del disinteresse nazionale, della “generazione Di Maio”, della mediocrazia elevata a miglior forma di governo possibile. Anche sul sempre attuale esempio di Traiano la miglior gioventù d’Italia dovrà riscattare l’avvenire della splendida turrita.

Marco Battistini

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.