il-world-economic-forum-suggerisce-che-ci-sono-ragioni-“solide-e-razionali”-per-cui-i-bambini-devono-essere-dotati-di-microchip-–-grandeinganno

Il World Economic Forum suggerisce che ci sono ragioni “solide e razionali” per cui i bambini devono essere dotati di microchip – Grandeinganno

Non facendo alcun favore alla loro reputazione di cattivo di Bond, il World Economic Forum ha pubblicato un articolo in cui suggerisce che sarebbe una mossa “solida e razionale” per l’impianto di microchip ai bambini.

Sì davvero. L’idea è promossa in un post sul blog sul sito Web dell’élite di Davos che discute del futuro della realtà aumentata e di una “società aumentata”.

“Per quanto spaventosi possano sembrare gli impianti di chip, fanno parte di un’evoluzione naturale che i dispositivi indossabili una volta hanno subito. Gli apparecchi acustici o gli occhiali non portano più uno stigma”, sostiene l’articolo, forse dimenticando che occhiali e apparecchi acustici non sono incorporati all’interno del corpo, né possono essere controllati da forze esterne.

“Sono accessori e sono persino considerati un capo di moda. Allo stesso modo, gli impianti si evolveranno in una merce”, scrive la scienziata Kathleen Philips, suggerendo che la cultura mainstream e gli influencer saranno sfruttati per promuovere i chip impiantabili come status symbol alla moda.

L’articolo spinge l’idea che gli esseri umani potenziati siano inevitabili e che le élite globali debbano stabilire un monopolio di potere sulla tecnologia per regolarla “eticamente”.

La tecnologia ha bisogno del “giusto supporto, visione e audacia”, che ovviamente saranno forniti dai tuoi padroni tecnocratici, le stesse persone che stanno disperatamente cercando di censurare Internet in modo da non poter essere criticate.

“La tecnologia aumentata aiuterà in tutte le fasi della vita: bambini in un ambiente di apprendimento, professionisti al lavoro e anziani ambiziosi. Ci sono molte possibilità”, scrive Philips.

“Dovresti impiantare un chip di localizzazione in tuo figlio?” chiede lo scienziato, aggiungendo: “Ci sono ragioni solide e razionali per questo, come la sicurezza”.

Come abbiamo evidenziato in precedenza , il capo del World Economic Forum Klaus Schwab ha scritto nel suo libro “The Great Reset” che la quarta rivoluzione industriale “porterebbe a una fusione della nostra identità fisica, digitale e biologica”, che chiarisce essere microchip impiantabili in grado di leggere i vostri pensieri.

Durante l’incontro di elitari globali di Davos di quest’anno, il CEO di Pfizer Albert Bourla ha spiegato a Schwab quanto presto ci sarebbero state le “pillole ingeribili”, una pillola con un minuscolo chip a microchip che invierebbe un segnale wireless alle autorità competenti quando il farmaco è stato consumato.

“Immagina l’obbedienza”, aveva detto Bourla.

“Non è passato molto tempo da quando coloro che speculavano su un futuro in cui ciò stava accadendo sarebbero stati liquidati come teorici della cospirazione, ma ora lo sbocco più esplicito delle élite mondiali prevede che gli impianti di chip alla fine diventeranno solo una merce”, scrive Didi Rankovic .

Come riportato in precedenza , una scuola elementare australiana prevedeva “microchip nel cervello degli studenti” entro 10 anni prima di cancellare successivamente la newsletter che conteneva la raccapricciante profezia.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.