imbratta-la-basilica-di-santa-chiara,-la-polizia-emette-un-divieto-di-allontanamento

Imbratta la Basilica di Santa Chiara, la Polizia emette un divieto di allontanamento

Imbratta la Basilica di Santa Chiara, la Polizia emette un divieto di allontanamento e una multa di cento euro. Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Assisi, mentre erano impiegati negli ordinari servizi di controllo del territorio, sono stati avvicinati da un cittadino che ha segnalato la presenza di una persona intenta a tenere delle condotte indecorose nei pressi di piazza Santa Chiara, creando disagio tra i passanti e deturpando le mura degli edifici.

Gli agenti del vicequestore aggiunto Francesca Domenica Di Luca, giunti sul posto, hanno individuato l’uomo – poi identificato come un cittadino italiano, classe 1964 – e iniziato un’attività di osservazione al fine di verificare la veridicità di quanto rappresentato poco prima. Gli operatori, dopo un breve monitoraggio, hanno notato che il 58enne continuava ad attuare dei comportamenti inopportuni e ad imbrattare i gradini della basilica di Santa Chiara.

Dopo essere stato avvicinato dai poliziotti, l’uomo è stato accompagnato presso gli uffici del Commissariato dove è stato sentito in merito al suo comportamento. Al termine degli accertamenti di rito, il 58enne è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di deturpamento e imbrattamento di cose altrui e sanzionato con una pena pecuniaria di 100 euro, ai sensi dell’art. 9 del Decreto Legge n. 14/17, in relazione a quanto previsto dall’art. 21 del regolamento di Polizia Urbana del Comune di Assisi, per aver tenuto una condotta idonea a limitare la libera accessibilità e la viabilità, importunando e infastidendo le persone che vi transitavano. Nei confronti dell’uomo, inoltre, è stato emesso un ordine di allontanamento dal luogo dove è stata commessa la violazione con il conseguente divieto di farvi ritorno per le successive 48 ore.

© Riproduzione riservata

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *