in-umbria-arriva-“uau-–-l'arte-di-essere-bambini”-per-trasformare-in-gioco-l'esperienza-al-museo-–-vivo-umbria

In Umbria arriva “UAU – L'arte di essere bambini” per trasformare in gioco l'esperienza al museo – Vivo Umbria

MONTEFALCO – Nasce in Umbria il nuovo progetto di merchandising dedicato ai bambini e alle famiglie, per trasformare in gioco un’esperienza formativa al museo. Il nome del nuovo brand è già un messaggio chiaro e diretto: “UAU – L’arte di essere bambini”. Riporta sicuramente adulti e bambini al pensiero di qualcosa di positivo ed emozionante, un nome semplice da ricordare e riconoscere.

Il brand è stato progettato e realizzato dall’azienda umbra Archi’s Comunicazione e co-finanziato dalla Regione Umbria (POR FERS 2014-2020 Azione 3.2.1.), in collaborazione con tre realtà museali coinvolte nella fase iniziale del progetto, che ha previsto una campionatura di oggetti d’artista. I tre spazi culturali sono il Museo della Canapa di Sant’Anatolia di Narco, il Complesso museale di San Francesco di Montefalco e l’anfiteatro dell’artista Beverly Pepper a Panicale.

Arte, cultura, design, innovazione e tradizione. UAU è il risultato della combinazione di questi elementi: un merchandising esperienziale, innovativo ed ecosostenibile personalizzato per ogni realtà museale. Per questa prima edizione il curatore e storico dell’arte Marcello Smarrelli, consulente artistico del progetto, ha invitato l’artista Lucamaleonte ad intervenire sugli oggetti prodotti da UAU.

Sono tre i prototipi declinati da Lucamaleonte per ciascuna realtà museale e consegnati loro con una campionatura: un gioco da tavolo in cartone ispirato al Gioco dell’Oca, con il quale i piccoli partecipanti e le loro famiglie, sfidandosi, scoprono storie e curiosità della realtà museale; una tazza in ceramica ideata del designer Luca Binaglia, con diverse raffigurazioni e impilabile per comporre, ogni volta, una nuova storia “verticale”; un puzzle con immagini ispirate alle opere del museo. Tutti i prodotti sono stati realizzati da aziende umbre, per rafforzare la volontà di identità territoriale di questo progetto di merchandising.

Oltre ad oggetti di design da museo, UAU darà vita anche a un calendario di eventi rivolti ai bambini e alle famiglie nelle tre realtà museali coinvolte: il 2 ottobre a Sant’Anatolia di Narco, il 7 ottobre a Panicale e il 9 ottobre a Montefalco. Gli eventi prevedono visite al museo, laboratori ricreativi ed educativi, performance artistiche con proiezioni emozionali. Questi eventi avranno il duplice ruolo di disseminare i risultati del progetto e di avvicinare le famiglie alla cultura e all’arte umbra, valorizzando ulteriormente questo patrimonio.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *