incendio-a-poggibonsi-in-localita-campotatti,-domato-dai-vigili-del-fuoco

Incendio a Poggibonsi in località Campotatti, domato dai vigili del fuoco

  • Sabato 6 agosto si aprono le porte del Corciano Festival

    Sabato 6 agosto si aprono le porte del Corciano Festival Ancora pochi giorni e dal 6 al 15 agosto il borgo di Corciano tornerà ad aprire le sue porte all’Agosto Corcianese, organizzato e promosso dall’associazione turistica Pro Loco Corciano in collaborazione con il Comune di Corciano e con il sostegno della Regione Umbria, della Banca Centro Toscana Umbria – Gruppo Bcc Iccrea e della Fondazione Perugia, giunto alla sua 58esima edizione. In scena al Corciano Festival dieci giorni tra arte, musica, letteratura, teatro, rievocazioni storiche, attività ludico culturali ed eccellenze enogastronomiche del territorio per la kermesse che quest’anno vedrà, quali principali protagonisti, due artisti di rilievo come Artemio Giovagnoni e Pier Paolo Pasolini. Maestri ai quali saranno dedicati diversi appuntamenti in occasione del centenario dalle loro nascite. La sezione letteraria, quest’anno curata da Filippo Bertoni, propone sei incontri con autori che presenteranno i propri progetti editoriali, dialogando con il pubblico: Luciano Taborchi, Marino Bartoletti, il gruppo di lavoro per Adriana Croci, Mattia Ollerongis, Romana Petri, Gaia Beaumont. Inoltre, anche la presentazione dei candidati al Premio FulgineaMente e del progetto “Residenze letterarie”. Il settore musicale, accanto alla Corciano Festival Orchestra, vedrà sotto i riflettori anche la Diba – Direttori italiani di Banda associati, che ha sede a Corciano, con il suo annuale Forum e le masterclass di direzione. Il progetto, rivolto a giovani studenti e operatori di settore, si articola sulla figura del direttore di banda e del suo rapporto con il repertorio. Inoltre, obiettivo è, come di consueto, valorizzare le nuove leve e far conoscere al pubblico il mondo bandistico. Immancabili le rievocazioni storiche, vere e proprio fulcro del Festival: lungo le vie di Corciano si tornerà indietro nel tempo fino al Quattrocento con i Menestrelli di Corciano, la Cerimonia del Lume, che vedrà, come ogni anno, la donazione del cero da parte della Magistratura corcianese alla chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta, il Corteo del Gonfalone, che torna in questo 2022, dopo i due anni di restrizioni dovuti alla pandemia, in tutto il suo splendore, il campo medievale “Corciano a spasso tra medioevo e rinascimento”, e, gran finale, con la consueta disfida degli arcieri tra i rioni medievali di Corciano: Borgo, Castello, Santa Croce e Serraglio. La web app Corciano Festival – Per rimanere sempre aggiornati sul programma del Festival, anche in questo 2022 gli organizzatori hanno creato la web app “Corciano Festival” da consultare, senza necessità di alcuna installazione, sui propri smartphone. Nella web app si potranno trovare informazioni utili, programma (aggiornato in tempo reale in caso di variazioni), la descrizione delle mostre, il menù della Taverna del Duca e una mappa del borgo utile per orientarsi. QUI per consultarla da smartphone: https://bit.ly/3zRlDL0 Il programma Sabato 6 agosto alle 18 in piazza Doni inaugurazione Corciano Festival 2022 – LVIII Agosto Corcianese alle 18.30 apertura della mostra “Giovagnoni: 100 anni fra scultura e scrittura” tra la chiesa museo di San Francesco, le sale espositive del palazzo Comunale e le vie del centro storico. Esposizione a cura di Alessandra Migliorati e Massimo Duranti, con la collaborazione di Andrea Baffoni e Aurora Roscini Vitali (progetto 4art – Fondazione Perugia). Orari di apertura della mostra: il 6 agosto e dall’8 al 12 agosto dalle 18 alle 23. Il 7 agosto e dal 13 al 15 agosto dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 23. Dal 16 agosto all’11 settembre sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19, aperto gli altri giorni su richiesta all’Infopoint. A seguire, anche l’inaugurazione di ulteriori mostre, tutte visitabili dal 6 al 15 agosto dalle 18 alle 23: Dal Mito alla Storia, mostra permanente al Museo della Memoria del maestro Giuseppe Magnini, che ha dedicato la sua vita allo studio approfondito delle fonti mitologiche e storiche autoctone e ha dato forma alla sua ricerca modellando l’argilla, facendosi così portavoce dell’identità locale. Dal mito della fondazione di Corciano alla realtà comunale, la mostra è un cammino ricco di fascino evocativo verso la riscoperta delle origini. Ciò che è surreale è reale di Marcello Biagiotti a palazzo Comunale e in corso Cardinale Rotelli, mostra di pittura e scultura dall’atmosfera onirica e sognante con elementi visivi di grande efficacia pittorica, caratterizzata da colori vividi e profondi, animati dall’uso sapiente della sfumatura. Vivendo sott’acqua e respirando sotto vetro, mostra di pittura e video installazioni di Claudia Mariani e Letizia Guastaviglie a palazzo Comunale che rimanda all’osservatore una sorta di “stanza di Marvin” sempre più a rischio per la nostra indifferenza, fragile come vetro da proteggere dagli urti. L’esposizione di Letizia e Claudia vuole essere bellezza e ammenda insieme, richiamando l’attenzione verso qualcosa da conservare e difendere. Botanica, mostra di opere scultoree realizzate da Giulietta Mastroianni con improvvise incursioni musicali di Tristano Gargano nel chiostro di palazzo Comunale. Retrospettiva di lavori che riassumono momenti di un’evoluzione artistica e tecnica con diversi materiali legati all’ambiente. Durante la mostra l’artista realizzerà un omaggio in porcellana cruda allo scultore Artemio Giovagnoni. Sarà inoltre possibile partecipare a laboratori d’arte per bambini a cura della pittrice Elisabetta Panno e di Simona Moretti, ispirati sempre al lavoro dello scultore Giovagnoni, e a laboratori didattici di intreccio curati da Maria Grazia Mazzone. alle 17.30 al teatro della Filarmonica Diba – Direttori italiani di Banda associati presenta “Diba Forum – Masterclass direzione” con José Rafael Pascual Vilaplana alle 20 apertura della Taverna del Duca: a cena con i presidi Slow Food e le eccellenze dell’Umbria (prenotazioni solo per le ore 20: 340 8527632 – 335 6458985) alle 21 in piazza Doni omaggio ad Artemio Giovagnoni poeta con Serata Giovagnoni a cura dell’Accademia del Donca. Con Fausta Bennati, Leandro Corbucci, Gianfranco Zampetti, presenta Sandro Allegrini (Progetto 4Art – Fondazione Perugia). Ingresso libero alle 21.30 in piazza Coragino Corciano Festival – Agosto Corcianese produzioni presenta Andrea Giuffredi con la Corciano Festival Orchestra Lab in concerto con Andrea Giuffredi (tromba), Francesco Verzieri (tutor legni), Andrea Angeloni (tutor ottoni e percussioni), dirige Alessandro Celardi. Musiche di A.Reis, G.Aquilanti, E.Negro, M.Bertaccini, B.Monteverde, E.Morricone. (Progetto 4Art – Fondazione Perugia), Ingresso libero Domenica 7 agosto alle 16.30 ai giardini del Torrione di Porta Santa Maria “Atelier poetico-espressivo”, laboratorio teatrale (Progetto […]

  • Choco Gravel: il cicloturismo atterra a Eurochocolate. Appuntamento imperdibile Sabato 22 Ottobre per tutti gli amanti della bike

    Nell’ambito del progetto Around Perugia voluto dal Comune di Perugia, Eurochocolate, in collaborazione con Grifo Bike, promuoverà la prima edizione della Choco Gravel, un evento per gli amanti del cicloturismo che si svolgerà il 22 Ottobre lungo alcuni dei sei percorsi “Dolci Colline”. “L’iniziativa – dichiara Gabriele Giottoli, Assessore al Turismo del Comune di Perugia – si terrà quindi in occasione di Eurochocolate (Umbriafiere, 14-23 Ottobre) ed è dedicata a tutti coloro che vorranno essere presenti all’appuntamento annuale per eccellenza dedicato alla tradizione cioccolatiera italiana e internazionale, pianificando un piacevole weekend in bicicletta alla scoperta dei paesaggi collinari che contornano la Capitale del Cioccolato”. Il percorso potrà essere attraversato con bici Gravel, MTB ed e-bike e sarà caratterizzato da tratti sterrati e strade secondarie, riscoperte anche grazie all’attento lavoro di mappatura fatto con il progetto Around Perugia. La manifestazione prevedrà un tracciato ad anello lungo (di 83 km con 1.800 m di guadagno/perdita in altitudine) e uno corto (di 44 km con 900 m di guadagno/perdita in altitudine), ideale anche per i meno esperti. Su entrambi i tracciati si pedalerà immersi nel caratteristico paesaggio umbro e si potranno raggiungere punti suggestivi con panorami mozzafiato; fra questi l’Abbazia di Santa Maria Valdiponte a Montelabate, situata in un punto strategico tra le città di Perugia e Gubbio. La partenza – fissata alle ore 8.30 – e l’arrivo si terranno nello splendido scenario di Piazza IV Novembre a Perugia dove i partecipanti potranno visitare anche i tre flag store Eurochocolate. In occasione dell’evento, sono previsti speciali premi per i partecipanti e, lungo i percorsi, saranno protagonisti i sapori tipici dell’Umbria. A tutti i biker verrà inoltre omaggiato del buon cioccolato e una limited edition di ChocolateGravel: golosi confetti a forma di sassolini arricchiti di squisito cioccolato fondente. La partecipazione alla Choco Gravel prevede una quota di iscrizione di 15 Euro con obbligo di prenotazione e può essere effettuata collegandosi alla pagina dedicata sul sito di Eurochocolate (www.eurochocolate.com/choco-gravel-2022).

  • Esplorazioni, gran finale con l'Orchestra da Camera di Perugia e Stefan Milenkovich  giovedì 4 e venerdì 5 agosto

    Esplorazioni, gran finale con l’Orchestra da Camera di Perugia Giovedì 4 e venerdì 5 agosto a Perugia ultimi due appuntamenti di Esplorazioni, edizione 2022 della rassegna tra musica e scienza “Il Suono della Ricerca”, promossa dall’Università degli Studi di Perugia in collaborazione con l’Orchestra da Camera di Perugia nell’ambito del percorso di avvicinamento a Sharper 2022 – Notte Europea dei Ricercatori e delle Ricercatrici. Come sempre a ingresso libero su prenotazione (ilsuonodellaricerca@gmail.com e 331 2643443) giovedì 4 agosto, alle 21, il Chiostro del Rettorato dell’Università degli Studi di Perugia ospiterà il concerto dell’Orchestra da Camera di Perugia con il celebre violinista Stefan Milenkovich. Un viaggio verso EST, in musica – in programma brani di Antonín Dvořák e Wolfgang Amadeus Mozart – e nell’approfondimento scientifico, a cura dell’Ateneo perugino. L’intervento di Emanuela Costantini, professoressa associata del Dipartimento di Lettere – Lingue, Letterature e Civiltà Antiche e Moderne, prenderà spunto dalla constatazione che il concetto di Est è sempre stato una categoria non oggettiva, che ha cambiato significato a seconda del contesto storico in cui è stato inserito. “Riferendoci all’epoca contemporanea – spiega – all’Est si lega l’idea di un’area in continua turbolenza, in cui crollano gli imperi e mutano i confini degli stati, ma in cui c’è anche una grande vivacità artistica e culturale. È il caso della vitalità che ha fatto vivere delle vere e proprie età dell’oro della musica con il crollo dell’Impero Russo e di quello Austroungarico”. Venerdì 5 agosto, alle 19 nell’Orto Medievale del Centro di Ateneo per i Musei Scientifici (CAMS), evento conclusivo per famiglie con il concerto del Quintetto di Fiati dell’Orchestra da Camera di Perugia insieme alla soprano Myung Jae Kho. In programma musiche di Wolfgang Amadeus Mozart, Johann Strauss figlio, Jacques Offenbach, Giuseppe Verdi, Enoch Sontonga, Leonard Bernstein, D.J. Kim. Nell’approfondimento scientifico, Margherita Maranesi e Stefano Capomaccio, professori associati del Dipartimento di Medicina Veterinaria, approfondiranno il tema del viaggio nel mondo animale, toccando Corea, Giappone, Italia, Austria, Stati Uniti d’America e Sudafrica, parlando tra aneddoti, curiosità e aforismi, dell’aquila reale, dello scoiattolo grigio, della cicogna e del cane procione.

  • Non toglieteci l'autobus, SIT in protesta

    SIT in protesta, venerdì 5 agosto in Piazza Italia Il segretario regionale FAISA-CISAL Christian Di Girolamo, a seguito dei tristi eventi conseguiti al comunicato della regione dei trascorsi giorni, a tutela di tutto il personale lavoratore, ha chiesto, ed ottenuto, alcuni incontri con alcuni sindaci dei principali comuni Umbri. di Christian Di Girolamo In particolare, a seguito delle rimostranze espresse dal Segretario riguardo le decisioni prospettate dalla Regione, il Sindaco della città di Gubbio ha espresso completa disponibilità e condivisione dello stato di agitazione delle organizzazioni sindacali. I timori palesati sono condivisi ed Egli si è impegnato concretamente ad ausiliare la nostra causa, convenendo alle nostre perplessità e garantendo il suo intervento per la tutela del TPL, che si traduce direttamente in un servizio efficace ed efficiente per i cittadini,  chiaramente da ristrutturare, ed, indirettamente, in una tutela per il lavoratore. Ciò che congiuntamente si vuol trasmettere è una necessità di incentivare il trasporto pubblico, sia a fronte delle direttive Europee, sia per ciò che più ci è a cuore: il lavoratore. Se non si interviene, si vedrà retrocedere di circa 30 anni tutto quanto di buono son d’ora si è riusciti a raggiungere!!! Parimenti si è espresso favorevolmente alle Nostre iniziative il sindaco di Spoleto, anch’egli incontrato in data odierna dal segretario, ha pienamente condiviso la necessità di svolgere una gara a lotto unico, con un unico attore, che possa gestire in maniera efficiente e Smart il futuro prossimo del tpl umbro anche con la necessità di creare nuove opportunità per uno sviluppo potenziale e turistico del territorio. Vorremmo inoltre porre a conoscenza che a breve avremo un incontro anche col sindaco di Terni e altri sindaci di altri comuni per sviluppare un progetto comune di sostenibilità efficienza e tutela dei lavoratori.  

  • Urbino Play Jazz Festival VIII° edizione, dal 1 al 7 agosto

    Urbino Play Jazz Festival VIII° edizione, dal 1 al 7 agosto Dall’1 al 7 Agosto la musica jazz torna a popolare le vie della città rinascimentale. Una settimana di concerti, master class, laboratori, story telling e light art nel cuore della città, divisi fra Piazza Duca Federico, Via delle Arti e i cortili di Palazzo Ducale. Il 2 Agosto il festival si sposterà in Piazza del Papa a Sant’Angelo in Vado per una serata dedicata alla musica balcanica.Il programma organizzato dal Direttore Artistico Richi Conte, vedrà alternarsi sul palco grandi nomi e giovani talenti, in una settimana di concerti di cui solo alcuni previsti a pagamento come potrete verificare online sul sito o la pagina Facebook dell’associazione. Programma del Festival:  MICO, 1 AGOSTO ORE 21.15 – URBINO / VIA DELLE ARTI INGRESSO LIBERO  Michele Santoriello, in arte MiCO è compositore, bassista e produttore. Il 30 Aprile 2021 è uscito, per AbeatRecords, il suo album omonimo. Artista poliedrico che intreccia diversi spiriti, pensieri, forme e linguaggi musicali in un’unica direzione sonora e ritmica. Ispirato dal funk, stimolato dal nu jazz e dalla fusion, legato da un amore viscerale per il soul di Stevie Wonder, MiCO traduce in musica sensazioni, scenari e momenti di vita vissuta. Un album che racchiude tutto sé stesso e la propria ricerca umana, spirituale ed artistica impreziosito dall’apporto espressivo del campione internazionale della tromba, Fabrizio Bosso. Un disco godibile, da ascoltare e riascoltare, pieno di ritmo e pathos, ed allo stesso tempo fuori dai canoni tradizionali. Un disco che racchiude una summa di quanto le ultime decadi hanno saputo regalarci nei momenti migliori, riassumendo una dimensione di multiculturalità, di fusione di elementi e di sonorità. Michele Santoriello – bass / voice Davide Marini – Key / synth Massimo Valentini – Alto, soprano and baritone sax / voice Paolo Sorci – Guitar Matteo Salvatori – Percussion Christian Marini – Drum FEDERICO PASCUCCI, 2 AGOSTO ORE 21.15 – SANT’ANGELO IN VADO / PIAZZA DEL PAPA INGRESSO LIBERO Il concerto è un viaggio che ci trasporta dal jazz alla più coinvolgente musica dei Balcani. Maturato tra le scene di Roma, Siena, Lisbona e Amsterdam da sassofonista jazz, Federico Pascucci sviluppa una profonda ricerca e una ricca progettualità nel mondo sonoro del vicino Est, quello dei Balcani e dell’Asia Minore. Lavora negli anni alla costruzione di ponti tra i linguaggi attraverso una doppia produzione artistica e didattica. Nel 2019 fonda a Roma la Balkan Lab Orchestra, un ensemble e un laboratorio per divulgare la passione e lo studio dei linguaggi musicali dei Balcani dalla quale nasce e si sviluppa una vera e propria rete di artisti impegnati in queste sonorità, di cui una eccellente rappresentanza si esibisce in questo concerto. 3 AGOSTO, MASTERCLASS TRA DIDATTICA E ISTINTO. A CURA DI STEFANO BEDETTI, DALLE 10.30 ALLE 13.00 / DALLE 14.30 ALLE 18.30 – URBINO / VIA DELLE ARTI.  Masterclass a cura di Stefano Bedetti aperta a tutti gli strumenti e cantanti. Il programma del corso affronta le problematiche legate all’improvvisazione in generale, applicata a qualsiasi genere musicale, cercando di fare emergere la parte istintiva e creativa che ogni musicista possiede, tentando così di cercare il giusto “equilibrio” tra “regole” e “libertà di espressione”. PER INFO E PRENOTAZIONI: urbinojazzclub@gmail.com Stefano Bedetti JAM SESSION NIGHT con STEFANO BEDETTI, 21:15 VIA DELLE ARTI-INGRESSO LIBERO Inizia a suonare il sassofono all’età di 14 anni. A 19 e già sulla scena internazionale grazie a Giulio Capiozzo che lo inserisce nello storico gruppo (del quale è batterista) “AREA”. Nello stesso anno, prende parte alla registrazione del disco “CHERNOBIL 7991” uno dei dischi più amati degli “AREA”. Inizia parallelamente, una delle sue più importanti collaborazioni a livello tournistico con il gruppo “JESTOFUNK” con il quale registra tre, tra i più famosi dischi della stessa band. Collaborazione che durerà quasi una decade, e che gli permetterà di calcare i palchi e i festivals jazz più importanti del mondo. Dal 2004 è il sassofonista del Marco Tamburini International Quintet, quintetto che vede la partecipazione di Billy Hart alla batteria e Cameron Brown al basso. Con lo stesso gruppo, registra 2 dischi “FRENICO” e “ISOLE”. Nel 2005 è Il vincitore del “PORSCHE GIOVANI & JAZZ” con il suo quartetto, (concorso per nuovi talenti indetto da Veneto Jazz), e nello stesso anno partecipa al festival di Cuba “HAVANA JAZZ PLAZA” invitato da Chucho Valdez. Nel 2007 esce il disco d’esordio come leader, “THE BRIGHT SIDE OF THE MOON” (questo il titolo dell’album) riceve ottime critiche da parte dei musicisti e giornalisti (da notare le recensioni uscite su “musica jazz” e “jazz it”) disco che riceve la nomination come “Best jazz album 2007” agli “Italian Jazz Awards”. Disco che porta inoltre le liner note di Fabrizio Bosso, il quale cita Stefano, come uno dei sassofonisti più interessanti degli ultimi anni. Nel 2009 si trasferisce a New York dove inizia a suonare in pianta stabile nel quartetto di Billy Hart, e dove da vita al suo trio con il quale suona da New York fino a Los Angeles. Trio composto da Victor Lewis alla batteria e Ed Howard al basso. Collabora inoltre con innumerevoli musicisti della scena internazionale Newyorkese, tra i quali: George Cables, Tony Scott, Billy Hart, Antonio Sanchez, Cameron Brown, DaveStryker, Billy Drummond, Barry Altschul, Ed Howard, George Garzone, Victor Lewis, Lenny White, John Patitucci, Adam Nussbaum, John Riley. Nella sua esperienza in Italia, ha avuto modo di suonare con moltissime stelle del nostro panorama jazzistico, tra i quali: Gianni Basso, Dado Moroni, Marco Tamburini, Giulio Capiozzo, Antonio Farao, Paolo Dalla Porta, Roberto Gatto, Dario DeIdda, Fabrizio Bosso, Enrico Rava, Flavio Boltro e molti altri. Luca Bragalini 4 AGOSTO, 18:15 – DALLA SCALA AD HARLEM, I SOGNI SINFONICI DI DUKE ELLINGTON. IL MUSICOLOGO LUCA BRAGALINI RACCONTA “THE DUKE” – PALAZZO DUCALE INGRESSO CON BIGLIETTO DELLA GALLERIA NAZIONALE DELLE MARCHE (acquistabile dall’1 al 7 Agosto entro le ore 18:15). IN COLLABORAZIONE CON URBINO E LE CITTA’ DEL LIBRO  Luca Bragalini, musicologo, ha avuto la prima cattedra di Storia della Jazz conseguita con procedura […]

  • “Esplorazioni”, appuntamenti conclusivi di “Il Suono della Ricerca” Ultimi due appuntamenti per “Esplorazioni”, edizione 2022 della rassegna tra musica e scienza “Il Suono della Ricerca”, promossa dall’Università degli Studi di Perugia in collaborazione con l’Orchestra da Camera di Perugia nell’ambito del percorso di avvicinamento a Sharper 2022 – Notte Europea dei Ricercatori e delle Ricercatrici. Giovedì 4 agosto 2022, alle ore 21, il Chiostro del Rettorato dell’Università degli Studi di Perugia ospiterà il concerto dell’Orchestra da Camera di Perugia con il violinista Stefan Milenkovich, un viaggio in musica verso Est – in programma brani di Antonín Dvořák e Wolfgang Amadeus Mozart – accompagnato dall’approfondimento scientifico, a cura dell’Ateneo perugino. L’intervento scientifico divulgativo di Emanuela Costantini, professoressa associata del Dipartimento di Lettere – Lingue, Letterature e Civiltà Antiche e Moderne, prenderà spunto dalla constatazione che il concetto di Est è sempre stato una categoria non oggettiva, che ha cambiato significato a seconda del contesto storico in cui è stato inserito. “Riferendoci all’epoca contemporanea – spiega la professoressa Costantini –, all’Est si lega l’idea di un’area in continua turbolenza, in cui crollano gli imperi e mutano i confini degli stati, ma in cui c’è anche una grande vivacità artistica e culturale”. Venerdì 5 agosto, infine, alle ore 18, nell’Orto Medievale del Centro di Ateneo per i Musei Scientifici (CAMS), si svolgerà l’evento conclusivo della rassegna, dedicato in particolare alle famigli: “Il giro del mondo in 80 minuti”, con il concerto del Quintetto di Fiati dell’Orchestra da Camera di Perugia insieme alla soprano Myung Jae Kho. In programma musiche di Wolfgang Amadeus Mozart, Johann Strauss figlio, Jacques Offenbach, Giuseppe Verdi, Enoch Sontonga, Leonard Bernstein, D.J. Kim. Nell’approfondimento scientifico, Margherita Maranesi e Stefano Capomaccio, professori associati del Dipartimento di Medicina Veterinaria, accompagneranno il pubblico in un viaggio nel mondo animale, toccando Corea, Giappone, Italia, Austria, Stati Uniti d’America e Sudafrica, con aneddoti, curiosità e aforismi, sull’aquila reale, lo scoiattolo grigio, la cicogna e il cane procione. L’ingresso è libero su prenotazione a: ilsuonodellaricerca@gmail.com o al 331.2643443.

  • Related Posts

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.