incidente-mortale-nella-notte-sulla-flaminia-vecchia,-muore-18enne-a-trevi

Incidente mortale nella notte sulla Flaminia vecchia, muore 18enne a Trevi

Un ragazzo di 18 anni, Andrea Bentivoglio di Piedipaterno (Vallo di Nera), è morto alle 4,25 in un incidente stradale avvenuto sulla consolare vecchia. La strada della morte, Flaminia, ha fatto un’altra vittima e questa volta un giovanissimo.

Il ragazzo viaggiava a bordo di una Opel Astra guidata da un coetaneo che si è schiantata contro il guard-rail, in via Virgilio nel comune di Trevi. Nella vettura, insieme alla giovane vittima, viaggiavano altri due ragazzi, tra loro anche un quindicenne, anche lui di Piedipaterno. Il conducente è rimasto gravemente ferito alle gambe e ieri mattina è stato sottoposto a intervento chirurgico all’ospedale di Foligno, ma fortunatamente non risulta in pericolo di vita.

La vettura è finita fuori strada tra Pigge (Trevi) e Pissignano (Campello sul Clitunno) e ha fondato il guardrail di protezione della corsia di marcia opposta ed è finita nel piccolo fosso a bordo carreggiata. Andrea Bentivoglio, secondo quanto riferito dalle autorità,  è stato sbalzato fuori dall’auto ed è deceduto all’ospedale di Spoleto poco dopo.

Sul luogo della tragedia sono state fatte arrivare delle ambulanze del 118, per i sanitari però non c’è stato molto da fare, il 18enne sarebbe morto sul porto. Per gli accertamenti della dinamica – ancora tutta da ricostruire – sul posto sono arrivati i carabinieri di Foligno e i vigili del fuoco.

Da stabilire le cause dello schianto

Sull’asfalto non ci sono segni di frenata e un’ipotesi è che il diciottenne al volante abbia avuto un colpo di sonno, ma a carico del conducente sono stati disposti, come di rito, tutti gli accertamenti del caso. A coordinare le indagini è il sostituto procuratore Vincenzo Ferrigno titolare del fascicolo che verrà aperto intanto con l’ipotesi di omicidio stradale. Nelle prossime ore sarà anche disposta l’autopsia sulla salma del giovanissimo, mentre l’Opel Astra è già stata sequestrata per eventuali accertamenti tecnici.

Andrea Bentivoglio era studente dell’istituto Alberghiero di Spoleto con una grande passione per la bicicletta.

“Il dolore di una famiglia è la sofferenza di tutti, perché una piccola comunità è un’unica grande famiglia”. Lo ha scritto ieri sui social il sindaco di Vallo di Nera, Agnese Benedetti, interpretando il dolore profondissimo con cui, dai ieri mattina, fanno i conti gli abitanti della frazione di Piedipaterno, dove viveva il diciottenne Andrea Bentivoglio con la famiglia, “Siamo scioccati da una tragedia enorme” ha poi spiegato la prima cittadina, che ha offerto “un tenero e commosso abbraccio ad Andrea e ai suoi cari, così duramente messi alla prova”.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.