kilowatt-festival:-c’e-la-prima-nazionale-dello-spettacolo-“la-rivolta-dei-brutti”

Kilowatt Festival: c’è la prima nazionale dello spettacolo “La rivolta dei brutti”

  • Kilowatt Festival: c’è la prima nazionale dello spettacolo

Kilowatt Festival: c’è la prima nazionale dello spettacolo “La rivolta dei brutti”

Settima giornata a Kilowatt Festival, giovedì 22 luglio. Si inizia alle 10:30 all’Auditorium Santa Chiara di Sansepolcro, con l’incontro pubblico Beyond The Pandemic: The New Concept of Participation, nell’ambito del progetto europeo Be SpectACTive! di cui Kilowatt Festival è partner capofila. Atteso il debutto, in prima nazionale (alle 17:45 al Teatro alla Misericordia), dello spettacolo La rivolta dei brutti, di e con Filippo Renda, e con Salvatore Aronica, Francesco Errico, Giorgia Favoti per la regia di Stefano Cordella: la storia di quattro ragazzi che rivivono il meccanismo violento, maschilista e autoassolutorio alla base della strage di Isla Vista (California, 2014), perpetrata da uno studente universitario.

Alla sera sarà possibile vedere tre spettacoli della Selezione Visionari, i lavori scelti dal gruppo di 38 Visionari (gli “spettatori-non-addetti-ai-lavori”, cittadini della Valtiberina) che durante tutto l’anno ha vagliato, una per una, 245 proposte di spettacoli per sceglierne 8 da presentare al festival. Un nono spettacolo è stato scelto da un gruppo di 29 Visionari under 18, chiamati Visioyoung, all’interno di due classi delle scuole superiori di Sansepolcro e Città di Castello.

In programma, Bisbigliata Creatura (anteprima, 20:15, al Teatro Dante), di Mariella Celia e Cinzia Sità, coreografia sulla riscoperta della percezione materiale del corpo sensibile, per esplorare il mondo a partire dal corpo, dal senso tattile e cinestetico; Eroicamente scivolato (21:20, Chiostro San Francesco), spettacolo generazionale sul più giovane, sconosciuto e comicamente sventurato personaggio dell’Odissea, di e con Filippo Capparella, per la regia di Omar Giorgio Makhloufi; Supersocrates (22:25, Chiostro Santa Chiara) dedicato alla figura rivoluzionaria e sovversiva del calciatore brasiliano Socrates in lotta contro la dittatura, di e con Eleonora Spezi e Matteo Salimbeni.

Fino al 24 luglio è possibile partecipare alla performance Eclissi (tutti i giorni, dalle 17 alle 20 e dalle 21:30 alle 23) del trio composto dall’attore e scrittore Alessandro Sesti, dalla musicista Debora Contini e dal compositore elettroacustico Nicola Fumo Frattegiani: una performance per una persona alla volta, liberamente ispirata alla novella Una giornata di Luigi Pirandello, in cui ciascuno spettatore è invitato ad attraversare un percorso urbano. Muove i passi dal teatro il collettivo Enchiridion, per approdare al videogioco, con Shakespeare Showdown – With A Kiss I Die, progetto sviluppato all’interno del primo bando delle Residenze Digitali: dal 16 al 24 luglio (dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 22, al Teatro alla Misericordia), sarà possibile giocare con il videogioco di Romeo e Giulietta sviluppato dalla compagnia, che ha visto il coinvolgimento di attori in carne e ossa, come Iaia Forte, Tindaro Granata e Antonella Questa, poi processati digitalmente in pixel art. Un’esperienza virtuale, per uno spettatore alla volta, per vivere in modo straordinario un grande classico di tutti i tempi.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *