la-panarda-–-subiaco-–-secolo-d'italia

La Panarda – Subiaco – Secolo d'Italia


24 Ago 2022 0:01 – di Redazione

La Panarda

Piazza Emilio Blenio, 4 – 00028 Subiaco – Roma

Tel. 0774/84532

Sito Internet: www.fratellirapone.it

Tipologia: tradizionale

Prezzi: antipasti 5/15€, primi 10/15€, 10/45€, dolci 2,50/5€

Chiusura: Giovedì e Venerdì a pranzo

OFFERTA

Distante da Roma circa un’oretta, Subiaco è un piccolo borgo situato ai piedi del Monte Livata che racchiude diversi monumenti storici e scorci paesaggistici che davvero meritano una visita. Parliamo della Rocca dei Borgia, del Monastero di Santa Scolastica fondato da San Benedetto da Norcia, del ponte di San Francesco con la sua caratteristica forma “a schiena d’asino” sotto cui scorre placido l’Aniene, oppure del laghetto di San Benedetto caratterizzato da una cascata naturale. Di motivi, quindi, ce ne sono, e volendo ci si può abbinare una sosta gastronomica fermandosi a mangiare a La Panarda. Questo ristorante si trova nel centro del paese e propone una cucina di stampo tradizionale con un bel focus sulla carne, qui trattata con i guanti. Stiamo parlando di picanha, di tomahawk, di angus, di bistecca di bisonte, della più classica tagliata di manzo (disponibile anche in tartare), di costine di maiale, di arrosticini di pecora e di tanto altro ancora… insomma, un vero paradiso per gli amanti della “ciccia”. Il menù si apre con una sezione di antipasti composti da affettati misti di salumi e formaggi, bruschette, carpaccio di manzo e calzoni ripieni, per poi passare ai primi con pasta fatta in casa, come i gustosi strozzapreti con granella di pistacchi e salsiccia da noi assaggiati. Tra i vari tipi di carne, abbiamo scelto la bistecca di bisonte cotta giustamente al sangue, dal sapore deciso e dalla consistenza tenera; l’abbiamo accompagnata con una discreta cicoria ripassata in olio, aglio e peperoncino e con delle bruciacchiate verdure alla griglia. In chiusura, una deliziosa crostata di visciole dalla marmellata bella asprigna che ben si sposava con la dolcezza poco accentuata della frolla, seguita da una tazzina di caffè sottoestratto e dall’aroma poco complesso.

AMBIENTE

La struttura fissa della veranda esterna precede l’ingresso del locale, che, all’interno, si presenta rustico ma curato, con la sala al piano terra e una sorta di soppalco con ringhiera dove sono allestiti altri tavoli. La pietra grezza in alcuni punti delle pareti gli dona quell’atmosfera calda e conviviale.

SERVIZIO

Preciso e curato soprattutto nella spiegazione delle varie tipologie di carne.

Recensione a cura di: Roma de La Pecora Nera – ed. 2022 – www.lapecoranera.net

Scarica l’app GRATUITA Buon APPetito e troverai oltre 1.000 recensioni indipendenti sui locali di Roma, Milano e Torino

Commenti

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.