le-5-migliori-fresatrici-per-legno

Le 5 migliori fresatrici per legno

La fresatrice è uno strumento utilizzato per la lavorazione di vari materiali, primo fra tutti il legno.

Questo dispositivo presenta un potente motore sopra il quale viene posizionata una punta, la fresa. Questa, ruotando in modo molto veloce, riesce a erodere il materiale, lavorando con una modalità quasi orizzontale e asportando così tutta la quantità che si desidera.

In questo modo, la fresatrice per il legno consente di praticare fori, rilievi, intagli e qualunque altro tipo di lavoro sul materiale.

Vediamo nel dettaglio le diverse fresatrici  per legno, ovvero:

  • la fresatrice orizzontale;
  • la fresatrice verticale;
  • la fresatrice universale;
  • la levigatrice multifunzione;
  • il rifilatore a batteria.

1 – Fresatrice orizzontale: tutte le caratteristiche

La fresatrice per legno orizzontale è costituita da un asse di rotazione posto in modo orizzontale sul piano di appoggio. Questa tipologia è usata principalmente per fare fessure, scanalature, profilature e altre lavorazioni specifiche sul legno. Le fresatrici per il legno orizzontali sono strumenti ideali per creare incastri o tagli sul legno e, inoltre, riescono a raggiungere una profondità di circa 18 cm.

2 – La fresatrice verticale: proprietà e vantaggi

A differenza della tipologia orizzontale, le fresatrici per il legno verticali sono caratterizzate da un asse del mandrino e una fresa poggiati in modo verticale. Questo strumento è utilizzato dai lavoratori o professionisti, per la creazione di fori, bordi e profili di tutte le forme desiderate. Tra semplicità di utilizzo e maneggevolezza, si tratta di uno strumento ideale per molti tipi di lavoro, che siano operazioni più specifiche o per fini hobbistici.

3 – Lo strumento per i professionisti: la fresatrice universale

La fresatrice universale è la tipologia più costosa e più versatile. Con una struttura in minima parte più ingombrante, le fresatrici per il legno universali offrono una grande dimestichezza e praticità agli usufruitori dello strumento. Questa fresatrice è utilizzata, nella maggior parte dei casi, da professionisti del settore che se ne servono con una certa frequenza. Si tratta di uno strumento universale che si presenta con una forma strutturale simile a quella della fresatrice orizzontale ma, a differenza di questa, possiede una piastra girevole posta intorno all’asse verticale. Questo mezzo riesce a raggiungere un margine molto alto di inclinazione, lavorando il legno anche in direzione obliqua. Questa tipologia di fresatrice può realizzare serramenti, infissi e molte altre lavorazioni sul legno.

4 – Levigatrici multifunzione

La levigatrice multifunzione è una macchina molto utilizzata nei lavori di falegnameria e di muratura. Questo strumento serve per eseguire operazioni di levigatura, quindi di rifinitura e pareggiamento del legno. In sintesi, quindi, la levigatrice è un tipo di fresatrice utilizzata per rendere il legno liscio e omogeneo e per perfezionare la forma e la dimensione di un oggetto in legno. La levigatrice multiforme può essere utilizzata per rifinire i mobili in legno, porte o persiane, ma può servire anche per carteggiare le superfici in modo semplice ed efficace.

5 – Tutte le caratteristiche del rifilatore a batteria

Il rifilatore a batteria è un particolare tipo di fresatrici per il legno studiato per eseguire le operazioni di manutenzione anche al di fuori del posto di lavoro. Grazie a una struttura compatta, lo strumento garantisce grande precisione durante l’utilizzo e il massimo comfort. Il rifilatore a batteria può eseguire fori e lavorazioni più specifiche e profonde sulle superfici del legno, grazie alla sua dotazione di 3 basi. Molto utilizzato dai professionisti, questo strumento è apprezzato per la sua struttura piccola, pratica e maneggevole ma, allo stesso tempo, anche per l’efficienza del suo motore. Il rifilatore a batteria ha, inoltre, una caratteristica molto importante: le vibrazioni trasmesse sono minime così come il rumore esterno emesso. Di conseguenza, il lavoratore è libero di utilizzare lo strumento senza rifornirsi di cuffie o altri accessori di protezione. Grazie a una velocità molto versatile e variabile, il rifilatore assicura un livello di velocità ideale per ogni tipo di situazione lavorativa, riducendo al minimo i possibili errori. In modo più specifico, il rifilatore a batteria può raggiungere una velocità massima di 26.000 giri/min.

Un’alternativa alle fresatrici a batteria: la fresatrice elettrica

A differenza delle prime, quest’ultima è spesso favorita poiché può essere usata in modo continuativo senza avere alcun problema legato allo scaricarsi della batteria. Inoltre, moltissimi modelli elettrici dispongono di una potenza a tratti maggiore rispetto ai modelli a batteria. In generale, però, è importante sottolineare che la scelta dell’una o dell’altra tipologia dipende dall’utilizzo che si andrà a fare del mezzo, quindi se per fini hobbistici o professionali.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *