le-origini-del-covid-e-i-nuovi-sospetti-usa-sui-laboratori-cinesi:-“bisogna-indagare-ancora”

Le origini del Covid e i nuovi sospetti Usa sui laboratori cinesi: “Bisogna indagare ancora”

Mentre la Cina continua a difendersi, trincerata dietro un muro di silenzi e omissioni, la gestione della pandemia e la genesi del Covid-19 continuano a tenere banco, soprattutto dopo le ultime affermazioni di Anthony Fauci. Il consulente del presidente americano Joe Biden si è infatti detto per nulla convinto delle origini naturali del virus, sostenendo che bisognerebbe piuttosto “continuare a indagare su quello che è accaduto in Cina” per avere un quadro completo della situazione. Con la Casa Bianca a rincarare subito la dose: “Diffusione deliberata del patogeno? Al momento, nulla è escluso”.

Nel rapporto finale scritto insieme agli scienziati cinesi, gli investigatori dell’Organizzazione Mondiale per la Sanità sono giunti alla conclusione che dietro la diffusione del Covid-19 c’è probabilmente la trasmissione da parte del pipistrello all’essere umano attraverso un altro animale, giudicando “improbabile” la tesi di una fuga dai laboratori di Pechino. Il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus ha però sottolineato come siano stati “nascosti dati al team che si è recato in Cina per cercare le origini della pandemia”. Non precludendo, dunque, nessuna strada.

Sulla vicenda è intervenuto in queste ore attraverso le pagine de La Nazione anche Francesco Zambon, l’ex ricercatore Oms autore del famoso dossier in cui si evidenziava come l’Italia non avesse un piano pandemico aggiornato al momento dell’esplosione della pandemia: “La verità non si chiarirà mai, la Cina non sarà mai disposta a fornire tutte le informazioni e l’Oms non ha il potere di fare le indagini accurate che servono. L’incidente in laboratorio? Può succedere, la dinamica è difficile da capire. Si fanno esperimenti con virus che sono pronti a fare lo spillover (il salto di specie) verso l’uomo e può succedere che ci sia una contaminazione, anche se ci sono livelli di biosicurezza elevatissimi”.

FILE PHOTO: U.S. President-elect Joe Biden delivers a pre-Thanksgiving address at his transition headquarters in Wilmington, Delaware, U.S., November 25, 2020. REUTERS/Joshua Roberts/File Photo

Gli ultimi sviluppi, con i nuovi attacchi Usa alla Cina, hanno spinto l’ex presidente americano Donald Trump a rivendicare la bontà delle sue intuizioni: “Ora tutti concordano,. Avevo ragione io nell’indicare Wuhan, fin dall’inizio, come origine del Covid-19. Per me è stato ovvio fin dall’inizio ma sono sempre stato duramente criticato. Ora invece tutti dicono: aveva ragione lui. Grazie!”.

Ti potrebbe interessare anche: “Era ed è un insulto”. Il ddl Zan non serve: la sentenza della Cassazione sugli insulti sessisti lo conferma

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *