le-riga-l'auto, secondo-lui,-lei-aveva-scavalcato-fila-in-banca

Le riga l'auto, secondo lui, lei aveva scavalcato fila in banca

Le riga l'auto, secondo lui, lei aveva scavalcato fila in banca

Le riga l’auto, secondo lui, lei aveva scavalcato fila in banca

Le riga l’auto – Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Foligno, all’esito degli accertamenti condotti a seguito di una denuncia presentata da parte di una signora, hanno deferito all’Autorità Giudiziaria un 40enne per il reato di danneggiamento aggravato. La vicenda ha avuto origine qualche settimana fa, quando la donna e l’indagato, a breve distanza l’uno dall’altro, si sono recati presso la stessa filiale di una banca di Foligno.

Entrambi dovevano effettuare delle operazioni allo sportello e la donna, giunta a bordo della propria autovettura, è entrata qualche attimo prima rispetto all’uomo, che ha invece perso tempo nel legare la propria bicicletta.

Il 40enne, notando che la signora si trovava allo sportello, presumibilmente sentitosi scavalcato ingiustamente, con un oggetto appuntito le ha rigato la fiancata destra del veicolo. All’uscita dalla banca, la vittima non si è accorta subito dell’accaduto, realizzando che la sua auto era stata danneggiata soltanto al ritorno a casa.

Si è allora presentata in Commissariato

Si è allora presentata in Commissariato dove, pur non avanzando sospetti specifici, ha raccontato i suoi spostamenti della mattina. I poliziotti, a quel punto, hanno deciso di approfondire cosa fosse accaduto in banca.

Telecamere di videosorveglianza

Grazie ad alcune testimonianze e al contributo delle telecamere di videosorveglianza, l’attenzione degli agenti si è focalizzata sul 40enne, a carico del quale sono emersi – fin da subito – degli indizi di colpevolezza piuttosto solidi.

Successivamente, i poliziotti hanno sviluppato le attività necessarie a identificare l’uomo, che è risultato essere incensurato.

Al termine degli accertamenti di rito, per il 40enne è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica di Spoleto, con la contestazione del reato di danneggiamento aggravato.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *