Le sorprese di Euro 2021: Mykolenko in difesa, Yazici a centrocampo e Weghorst in attacco. E c’è anche un calabrese [FOTO]

le-sorprese-di-euro-2021:-mykolenko-in-difesa,-yazici-a-centrocampo-e-weghorst-in-attacco.-e-c’e-anche-un-calabrese-[foto]

Sorprese Euro 2021 Foto Ansa

Non solo calciatori di un certo spessore, ma anche possibili sorprese. L’11 dei giocatori in grado di fare la differenza a Euro 2021

L’attesa è finita, prende il via Euro 2021 e la competizione si preannuncia scoppiettante dal punto di vista fisico, tecnico e dell’intensità. Sono tante le squadre in grado di lottare per la vittoria finale, tra queste c’è anche l’Italia, poi tante outsider in grado di togliersi soddisfazioni con l’obiettivo di superare almeno la fase a gironi. Nel Girone A le favorite sono Italia e Svizzera con la Turchia che si candida anche per la qualificazione, il Gruppo B sembra chiuso con Belgio e Russia nettamente in vantaggio. L’Ucraina può impensierire l’Olanda per il primo posto del raggruppamento C, Inghilterra e Croazia sono le favorite nel Gruppo D, la Spagna è in pole nel Girone E mentre  Germania, Francia e Portogallo preannunciano spettacolo per i primi due posti del raggruppamento F. Ecco la formazione con le possibili sorprese di Euro 2021.

La formazione delle sorprese

SCMEICHEL (DANIMARCA) – E’ un portiere molto conosciuto e guida i pali del Leicester. Nelle ultime partite è stato autore di alcuni errori, ma si tratta di un estremo difensore di sicuro affidamento. La Danimarca proverà ad inserirsi tra Belgio e Russia per la qualificazione ed il compito del portiere sarà fondamentale. E’ un figlio d’arte, suo padre Peter è stato un grandissimo protagonista con le maglie dei club e proprio con la Danimarca. Tra gli estremi difensori presenti nella competizione è quello che può sorprendere di più grazie alle sue capacità tra i pali, deve un pò migliorare nelle uscite.

MYKOLENKO (UCRAINA) – Nel ruolo di terzino sinistro troviamo Vitalij Mykolenko, calciatore della Dinamo Kiev. Si tratta di un calciatore molto rapido e dotato di una buona tecnica, è particolarmente abile in zona offensiva. Il suo piede è ‘educato’, per questo motivo riesce ad essere sempre molto pericoloso anche in fase di cross, salta l’uomo con facilità. Nonostante la giovane età (è un classe 1999) ha già disputato tante partite tra club e Nazionale. L’Ucraina è una favorita per la vittoria del Girone C, si preannuncia un testa a testa con l’Olanda.

Mykolenko

Foto di Christophe Petit Tesson / Ansa

ELVEDI (SVIZZERA) – E’ reduce da una stagione molto importante con il Borussia Monchengadbach. Elvedi è un difensore centrale fortissimo dal punto di vista fisico, riesce a rendersi pericoloso nella metà campo avversaria sui calci piazzati. E’ bravo anche nella fase di impostazione della manovra e di marcatura, all’occorrenza può essere impiegato anche nel ruolo di terzino. Dopo l’esperienza allo Zurigo è stato acquistato dal Monchengadbach ed è diventato subito un punto di riferimento. Può risolvere le partite grazie alla sua capacità nel colpo di testa.

AKANJI (SVIZZERA) – Sempre nella Svizzera troviamo un altro difensore centrale molto interessante: Akanji. Il calciatore del Borussia Dortmund è considerato già una certezza per le sue qualità fisiche e tecniche. E’ molto rapido, forte atleticamente ed è abile in marcatura. La Svizzera è inserita nel girone dell’Italia ed è una seria candidata alla qualificazione. La prima esperienza da calciatore è stata al Winterthur, poi il Basilea e la grande occasione del Borussia Dortmund. E’ un punto di riferimento ed uno dei migliori nel suo ruolo.

DUMFRIES (OLANDA) – Il difensore di destra si è messo in mostra con la maglia del Psv. Sono tanti i punti interrogativi in casa Olanda, ma Dumfries si candida a diventare un calciatore importantissimo. Gli Orange sono comunque favoriti per superare il turno, l’Ucraina può insidiare il primo posto. Il terzino destro ha iniziato la carriera allo Sparta Rotterdam, poi il trasferimento all’ Heerenveen. E’ sempre stato uno dei più positivi tanto da aver attirato l’attenzione del Psv. In campionato si è messo in mostra con qualche gol, è pericoloso anche nella metà campo avversaria.

Dumfries

Foto di Maurice Van Steen / Ansa

THORGAN HAZARD (BELGIO) – Un nome, una garanzia. E’ il fratello di Eden ed uno dei migliori nel suo ruolo. Hazard è stato un grandissimo protagonista delle ultime partite, si è messo in mostra con la maglia del Borussia Dortmund. Può giocare anche in posizione più avanzata, rappresenta un vero e proprio jolly per il Belgio. Le sue caratteristiche principali sono quelle del dribbling ma anche quelle del tiro dalla distanza. La carriera è iniziata dal Lens, poi lo Zulte Waregem. L’esplosione definitiva si è registrata con il Borussia Monchengladbach, poi la grande occasione del Borussia Dortmund. E’ diventato un punto di riferimento con le squadre di club e con la Nazionale.

SABITZER (AUSTRIA) – E’ un centrocampista completo, protagonista di una grandissima stagione con la maglia del Lipsia: stiamo parlando di Sabitzer. Gioca in posizione centrale del centrocampo ma può disimpegnarsi anche come mezzala. Si tratta di un calciatore molto bravo tatticamente, il suo punto di forza è quello di fornire assist. E’ pericoloso anche sui calci piazzati e nel gioco aereo. La prima vera esperienza da calciatore è stata con la maglia dell’Admira/Wacker, poi il trasferimento al Rapid Vienna. Passa in prestito al Salisburgo, poi a titolo definitivo al Lipsia. La sua esperienza più importante è proprio quella in Bundesliga, si dimostra ben presto un faro della squadra.

YAZICI (TURCHIA) – E’ un centrocampista incredibile, reduce dal trionfo con il Lille. La squadra francese ha vinto in Ligue 1 ed il turco è stato l’uomo in più della squadra. Yazici è un centrocampista che gioca come mezzala ma che viene schierato anche in posizione avanzata. E’ di piede mancino, abile nel controllo di palla, è migliorato tantissimo in fase offensiva con inserimenti e tiri dalla distanza. La prima vera esperienza è stata con la maglia del Trabzonspor, poi la chiamata del Lille. Dimostra subito di essere un ottimo calciatore, ma l’ultima stagione è stata proprio di altissimo livello.

Yazici

Foto di Friedemann Vogel / Ansa

FERRAN TORRES (SPAGNA) – Non è proprio una sorpresa, si tratta di un calciatore che ha già dimostrato tutte le sue qualità con la maglia del Manchester City. E’ ancora un classe 2000 ed i margini di miglioramento sono importantissimi. E’ un attaccante esterno che può giocare sia a destra che a sinistra ed in caso di necessità anche prima punta. La prima grande esperienza da calciatore è stata con il Valencia, si è dimostrato uno dei migliori in prospettiva ed è stato ingaggiato dal Manchester City. E’ già un punto di riferimento nonostante la giovane età.

WEGHORST (OLANDA) – La stagione del Wolfsburg non è stata entusiasmante, ma Weghorst si è messo in mostra come un ottimo calciatore. Può rappresentare un vero e proprio jolly, è un attaccante che viene schierato come prima punta, è forte fisicamente e si è dimostrato un ottimo goleador. Le prime esperienze sono state in Olanda con le maglie Emmen, Heracles e Az, poi la grande occasione in Bundesliga con il Wolfsburg. E’ fortissimo nel gioco aereo e la sua capacità è anche quella di far salire la squadra ed aiutare i compagni nei momenti di difficoltà.

BERARDI (ITALIA) – C’è anche un calabrese nella top 11 delle sorprese: Domenico Berardi. Nelle ultime partite si è conquistato il posto da titolare grazie a prestazioni veramente positive. E’ reduce da una stagione molto importante con la maglia del Sassuolo e si è dimostrato uno dei migliori nel suo ruolo. E’ un calciatore che preferisce partire da destra e provare il tiro a giro, si è dimostrato un attaccante prezioso in fase di assist. E’ un jolly anche su calci piazzati, in particolar riesce a mettere in difficoltà i portieri con traiettorie imprevedibili.

Le sorprese di Euro 2021