l’esercito-americano-non-ha-arrestato-l’ex-responsabile-covid-della-casa-bianca-deborah-birx

L’esercito americano non ha arrestato l’ex responsabile Covid della Casa Bianca Deborah Birx

Il 4 giugno 2021 su Facebook è stato pubblicato un post in cui si legge che Deborah Birx, ex coordinatrice della risposta della Casa Bianca al nuovo coronavirus durante la presidenza di Donald Trump, sarebbe stata arrestata dall’esercito statunitense per aver cospirato con i Centers for disease control and prevention (Cdc – l’organismo di controllo sulla sanità pubblica degli Stati Uniti) per far credere ai cittadini statunitensi che le mascherine protettiva fossero efficaci per «per mitigare la diffusione del Covid-19».

Si tratta di una notizia falsa che non trova riscontro in nessuna testata nazionale e internazionale e in nessun comunicato ufficiale delle autorità competenti. 

Contattato dai colleghi di Afp a inizio giugno, Christopher Sherwood – portavoce del Dipartimento della difesa statunitense – ha smentito la notizia. Di questa stessa notizia falsa si sono occupati diversi siti di fact-checking statunitensi (qui, qui e qui).

Precisiamo che, come avevamo raccontato in precedenza, la più recente letteratura scientifica – come, ad esempio, il report dell’European center for disease control (Ecdc) del 15 febbraio 2021 – indica che, nonostante le numerose incertezze, gran parte dei dati scientifici va nella direzione di un effetto positivo delle mascherine (specialmente chirurgiche e Ffp2) nel rallentare il contagio da Sars-CoV-2, e ne viene raccomandato l’utilizzo.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *