lettera-di-un-imprenditore-balneare-a-un-politico-che-“odia”-la-categoria

Lettera di un imprenditore balneare a un politico che “odia” la categoria

Lettera di un imprenditore balneare a un politico che “odia” la categoria e vuole le aste per consegnare la gestione delle spiagge italiane alle mafie e alle multinazionali: “Ecco le chiavi”.

Che lavoro fa, lei, signorino? Ah, si definisce un politico…lei??? Di professione 🤔…. Mmmm. Ecco allora senta bene… Ciccino mio, vieni un anno da me, ti do le chiavi della spiaggia. Falla andare avanti tu. Io per un anno vado a fare qualsiasi altra cosa. Anche a zappare. O anche a casa col reddito di cittadinanza. O potrei sempre scrivere un libro su come, un mostro come te, pensa di sapere tutto quando non sa niente.

Vediamo a fine anno come stai messo. Vediamo se hai le risorse economiche per investire nelle strutture, per comprare attrezzature nuove, per farti fare i progetti… E come sei contento quando ti dico che sei un ladro, fai parte di una casta di privilegiati, e paghi troppo poco… E anzi visto che sei stato capace a far andare avanti l’azienda di famiglia facendo tutto per bene… Sai cosa? 

Ti rubiamo la vita e il lavoro…. E lo mettiamo all’asta come chi è un fallito e non ha i soldi per pagare i debiti… Ma poi ti tiriamo un calcio nel sedere perché sei un privilegiato. Caro Carletto… Non ti dirò tutto io, ora, con un elenco infinito, sarebbe troppo facile…. Te ne dico solo una parte, la parte che sanno tutti….. Perché quelle più ostiche ti lascio il piacere di scoprirle da solo…

Bene, se sei capace a fare (da solo come lo sono io) tutte le scartoffie, ad adempire a tutta la burocrazia, HCCP, DVR, COVID, ad avere tutti i documenti richiesti di impianti elettrici (certificazione dell’ing. Che fa il progetto, di chi lo modifica e di chi ha le caratteristiche per poterlo realizzare a regola d’arte…) messa a terra, comunicazioni, autorizzazioni, assunzioni, corsi di pronto soccorso, corsi antincendio, Rec, RSPP,  DAE, corsi di formazioni ai dipendenti, corsi di sicurezza, visite pre-assunzione, tasse, registratori fiscali che ogni anno sono da aggiornare, (ora anche con la lotteria..🤯), vieni a scoprire a spese tue come proteggere le strutture, dai ladri, dagli eventi atmosferici, dalle mareggiate, dai balordi di giorno e dai banditi di notte, vieni a sanificate tutto tu, dopo 15-16 ore di lavoro, vieni a pulire gli escrementi che i lasciano in giro i poveracci che avete accolto in Italia, vieni a pulire i cessi che i dipendenti si rifiutano di pulire, vieni a stappare le fogne a ferragosto, vieni a far fronte ai controlli dell’ispettorato del lavoro, dell’ASL, dei NOE, dei NAS, della Capitaneria, della Tributaria che conta quante bottigliette d’acqua bevono i dipendenti, vieni a tenere i registri degli estintori, delle stazioni di avvelenamento preventivo dei ratti, delle blatte 🪳, vieni e aggiorna le piantine con i posti dove metti le esche, ah mi raccomando segna quando cambi l’olio delle friggitrici, e dove lo metti e chi te lo ritira. Se ti chiedo la certificazione Moca sai di cosa parlo vero? Mi esibisci per piacere l’aut. paesaggistica delle piastrelle? Sai che è obbligatorio avere l’ossigeno e controllare tutte le altre diavolerie che scadono (compresa la coperta termica, i cerotti, e il sale rosa dell’Himalaya che ha 14 milioni di anni ma a tavola dura come il battito d’ali di una farfalla) …. Ah … ma l’ossigeno puoi darlo a chi ne ha bisogno? E le bombole scadute dove le hai messe? E il registro per il pattino è vidimato? Hai controllato la temperatura di quel cliente? L’hai scritta? Potevi prendergli la temperatura? E chiedergli il cellulare? E la privacy? Dai vieni tu a tenere tutti gli altri registri temperature frigoriferi, presenze-persone che entrano, prenotazioni e noleggi… e tutti gli altri che non ti dico… te lo scoprirai tu a suon di multe se non lo sai, oppure pagherai chi ti farà tutto questo per te. Ah scusa fammi vedere un attimo la certificazione che sei allacciato alla rete fognaria. 

Come? Hai gente? Devi fare un caffè? Ah. Beh tiralo fuori. Il documento. Già che ci siamo la procedura per come si fa il caffè l’hai scritta? E già che ci sei fammi vedere se hai dichiarato per iscritto chi è il tuo RLST. E quando è venuto a fare il sopralluogo. Maaaaa scusa un attimo… Come fai a sapere se di notte è mancata la luce al frigo e i deperibili hanno preso “caldo” sopra i 4 gradi? (non ti dirò mai come faccio a saperlo io… Impazzisci pure a inventartelo da te!!!)

Quello chi è? Hai il DUVRI? E la carta moschicida hai segnato quando l’hai cambiata? E la scheda tecnica delle esche? E del disinfettante? E la certificazione che il macina caffè non emette troppi dB sul posto di lavoro? E le istruzioni della calcolatrice? E del forno? E la dichiarazione di conformità del fischietto del bagnino? Sai che fa 115dB e potrebbe danneggiare le sue orecchie? Gli hai detto di tapparsi le orecchie se lo usa? E le scarpe antinfortunistiche? E le pinne sono della sua misura? Facciamo un tampone qui… facciamo un tampone là…. Ehhhhhhh ma questo? 

(Sorridendo penserai…A me non mi fotti. Sono campione mondiale, ho di tutto quel che vuoi… ho il triplo delle certificazioni!!! Anche la certificazione ISO che mi ha rilasciato la NASA). Ma tanto potrebbe sempre esserci la novità del giorno a fregarti. Sappilo.

Queste sono solo poche cosette che dovrai fare… e ti verrà chiesto molto altro che per legge devi fare e devi sapere e devi esporre e devi applicare e devi comprare e devi offrire….

Tutto questo per due mesi di lavoro in cui non respiri neanche. Non hai una vita, né una famiglia. La notte ti auguro di riuscire a dormire sereno senza i pensieri che ci assillano (meteo, atti vandalici, forniture etc etc).

Vieni caro, ti aspetto. Ecco le chiavi. So già che non verrai perché chi parla come te senza sapere di cosa parla, mi fa schifo. Sei una scureggia sgonfia. Vergognoso che non sei altro. Dovrebbero trattarci coi guanti bianchi.

NOI che siamo le sentinelle del mare.

NOI ambasciatori del mare e delle spiagge.

NOI custodi del bene pubblico.

NOI che proteggiamo come nessun’altro il MARE.

NOI CHE ABBIAMO IL MARE DENTRO.

In ultima battuta quella a voi piu cara… visto che NOI offriamo lavoro e paghiamo di tutto…. e quindi siamo essenziali a voi e dopo alla Patria 🇮🇹

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *