Lutto in città per la morte del giornalista Carlo Gnemmi

lutto-in-citta-per-la-morte-del-giornalista-carlo-gnemmi

È morto Carlo Gnemmi, volto e voce storica anche di Tevere Tv negli anni 80 e ’90.

I primi lavori per Radio Sansepolcro, poi il passaggio al piccolo schermo con Tele Altotevere, Televaltiberina e Tevere Tv, dove viene ricordato per il suo stile, per il suo modo di lavorare preciso  e impeccabili anche nelle telecronache delle partite di calcio del Sansepolcro e del Città di Castello di quegli anni.

Aveva poi lavorato per anni come dipendente comunale nella segreteria del sindaco, all’Ufficio relazione con il pubblico, ma con una parentesi alla Fondazione Piero della Francesca. La morte di Carlo Gnemmi  è avvenuta oggi, lunedì 26 luglio,  dopo una malattia incurabile.

Non aveva ancora compiuto il settantacinquesimo compleanno. Era infatti nato il primo  agosto del 1946 a Jesi e ancora giovanissimo si era trasferito con la famiglia a Sansepolcro.

Da giovane, aveva giocato a pallacanestro, passione per questo sport che gli era poi rimasta.

Alla moglie Paola, ai figli Luca e Valentina e ai parenti le condoglianze della nostra redazione.