maxi-donazione-della-guardia-di-finanza-alla-croce-rossa-italiana

Maxi donazione della Guardia di Finanza alla Croce Rossa Italiana

Supporti medici, apparecchi elettromedicali e presidi sanitari tra cui stampelle e carrozzelle, oltre a ben 180 litri di gasolio. E’ questa la donazione fatta dalla Guardia di Finanza di Città di Castello al Comitato tifernate della Croce Rossa Italiana. I beni sono stati sequestrati alla fine di un’indagine che ha permesso di stroncare una maxi-truffa nazionale, mentre il gasolio requisito dopo un’azione anti-contrabbando. I prodotti, confiscati dalla Tenenza di Città di Castello al termine di alcuni processi penali, erano destinati a essere distrutti ma, vista la buona qualità, i finanzieri hanno pensato di proporne il riutilizzo per finalità sociali all’autorità giudiziaria. Da qui la donazione, avvenuta direttamente al presidente del Comitato, Francesco Serafini, il quale ha espresso riconoscenza per l’impegno messo in campo dalla Guardia di Finanza, verso la comunità tifernate; particolare riferimento anche al sostegno dato nel periodo di emergenza Covid. I volontari della Croce rossa forniranno i prodotti sanitari alle persone in difficoltà, mentre il gasolio potrà essere utilizzato per alimentare i gruppi elettrogeni utilizzati in casi di calamità ed emergenza.

Ultime notizie di Attualità per Città di Castello

Nuove attività aprono i battenti: in via Sempione arriva Sinergy

A tre giovanissime laureate in medicina il riconoscimento in memoria di Silvia Nanni

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *