No, la Uefa non ha chiesto ai giocatori inglesi di restituire le medaglie sfilate durante la premiazione

no,-la-uefa-non-ha-chiesto-ai-giocatori-inglesi-di-restituire-le-medaglie-sfilate-durante-la-premiazione

Il 16 luglio 2021 è stato pubblicato un tweet contenente una foto della premiazione finale della squadra inglese a Euro2020 e un testo che recita: «Bella e storica decisione della UEFA, tutti i giocatori inglesi che si sono tolti la medaglia dal collo durante la premiazione dovranno restituirla, le medaglie saranno vendute all’asta e il ricavato dato in beneficenza! Brava UEFA!! Decisione educativa».

Si tratta di una notizia falsa. 

Il riferimento del tweet è al gesto di alcuni giocatori dell’Inghilterra al termine della finale persa degli europei di calcio contro l’Italia: durante la premiazione, diversi giocatori inglesi si sono tolti dal collo le medaglie d’argento ricevute per il secondo posto ottenuto, alimentando numerose polemiche

La notizia secondo cui la UEFA avrebbe chiesto ai giocatori inglesi di restituire le medaglie non è riportata sul sito ufficiale della federazione calcistica europea e non trova conferma in alcun mezzo d’informazione affidabile. L’informazione potrebbe invece essere stata frutto di un semplice equivoco, generato da questo video satirico pubblicato lo stesso 16 luglio 2021 su YouTube e intitolato “Storica decisione UEFA che ritira le medaglie inglesi per darle in beneficenza”. Il filmato consiste in uno spezzone della premiazione riprodotto al contrario.

La decisione dei calciatori della nazionale inglese ha ricevuto numerose critiche anche in patria, ma quello di togliersi dal collo la medaglia d’argento non è un gesto punito dal codice etico della federazione, che per questo non ha aperto un fascicolo interno e non ha rilasciato dichiarazioni pubbliche sul tema.