“non-abbiamo-una-spiegazione-i-voli?-non-saranno-interrotti”-in-alidaunia-regna-l'incredulita.-fitto:-“prego-per-vittime”-–-l'immediato

“Non abbiamo una spiegazione. I voli? Non saranno interrotti”. In Alidaunia regna l'incredulità. Fitto: “Prego per vittime” – l'Immediato

Tutti sconvolti per la triste fine dell’elicottero Alidaunia che ieri si è schiantato durante il volo tra Isole Tremiti e Foggia. L’amministratore delegato della società di trasporto aereo Roberto Pucillo (in foto) è incredulo: “Siamo profondamente colpiti da questa tragedia, alla quale non sappiamo fornire una spiegazione”, riporta Repubblica. Da Alidaunia fanno sapere che “nel profondo dolore i servizi di elisoccorso ed elitrasporto non subiranno alcuna interruzione”.

Intanto oggi ad Apricena, centro del Gargano dove è precipitato il velivolo (località Castelpagano), è stato proclamato il lutto cittadino: “La nostra comunità di Apricena è incredula – dice il sindaco Potenza -, abbiamo proclamato il lutto cittadino, pertanto saranno sospese tutte le manifestazioni pubbliche in programma. Ci stringiamo attorno alle famiglie di queste vittime: Liza di soli 13 anni, Bostjan, Jon e MatejaCurk Rigler (14 anni), Maurizio De Girolamo, Luigi Ippolito e Andrea Nardelli. Pregheremo tutti insieme, come comunità, perché queste tragiche fatalità non accadano più”.

“Nelle ore del funerale del dottor Maurizio De Girolamo, la città di San Severo sarà a lutto – lo riporta il sindaco Miglio-. Ci fermiamo per ricordare un operatore sanitario, un medico, un lavoratore morto mentre faceva ritorno a casa, dopo il suo turno di lavoro al servizio degli altri.

Domani adotterò il provvedimento formale per dichiarare lutto cittadino nelle ore del funerale del dottor Maurizio De Girolamo”.

“Addolorato per la tragedia avvenuta nei cieli del Gargano, dove un elicottero partito dalle Tremiti e diretto a Foggia è precipitato – ha dichiarato il ministro per gli Affari Europei Raffaele Fitto -. Prego per le vittime: la famiglia slovena in vacanza in Puglia, per il medico del 118 che stava tornando a casa, per il pilota e il co-pilota”.

Seguici anche su Instagram – Clicca qui

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *