nuova-dislocazione-e-riduzione-dei-posteggi-del-mercato-in-piazza-del-popolo.-moscetti:-“graduatoria-in-base-alla-data-di-rilascio-delle-licenze”

Nuova dislocazione e riduzione dei posteggi del mercato in Piazza del Popolo. Moscetti: “Graduatoria in base alla data di rilascio delle licenze”

ORVIETO – Il Consiglio Comunale ha approvato all’unanimità la modifica del Regolamento comunale per l’esercizio del commercio su aree pubbliche, relativamente alla dislocazione e riduzione dei posteggi nel mercato settimanale di Piazza del Popolo nelle giornate di giovedì e sabato la cui nuova configurazione prevede: 48 stalli (11 del settore alimentare, 25 del settore non alimentare, 10 dei produttori agricoli, 1 di portatori di handicap e 1 del commercio equo e solidale).

Illustrando la modifica apportata al Regolamento, l’Assessore alle Attività produttive e Sviluppo economico, Piergiorgio Pizzo ha spiegato che “attualmente il mercato settimanale del centro storico interessa Piazza del Popolo e Piazza Vivaria nelle giornate del giovedì e del sabato e prevede un numero complessivo di 61 posteggi nella giornata del giovedì e di 60 in quella del sabato. Negli anni sono state effettuate una serie di rimodulazioni della struttura del mercato, in special modo nell’ultimo periodo a seguito dell’introduzione delle norme anti Covid che hanno posto l’esigenza di creare maggiori condizioni di sicurezza per la salute pubblica, imponendo ai Comuni una massima attenzione nelle aree urbane e quindi la necessità di liberare ulteriori spazi per una migliore circolazione degli utenti del mercato e per agevolare l’accesso dei mezzi di soccorso introducendo alcune misure di arredo urbano finalizzate ad impedire l’accesso dei veicoli alle aree frequentate dai pedoni. 

A fronte peraltro di una importante riduzione della domanda di stalli verificatasi negli anni, l’Amministrazione Comunale ha proceduto ad una parziale riorganizzazione del mercato, riducendo alcuni posteggi e modificandone la dislocazione, operazione di cui sono state informate le Associazioni di categoria. Questa è stata anche l’occasione per ridisegnare il mercato cittadino migliorandolo qualitativamente dal punto di vista del decoro urbano e della tutela del sito di piazza del Popolo, dal punto di vista dell’offerta commerciale e della fruibilità della piazza. La modifica del Regolamento ha permesso tra l’altro di migliorare l’accessibilità dei mezzi per la raccolta dei rifiuti e gli spazi per la loro sistemazione temporanea al termine delle attività di mercato”. 

Dibattito:

Stefano Olimpieri (Capogruppo “Gruppo Misto”): “la condivisione con le associazioni di categoria è importante come la modifica che era stata già introdotta durante il Covid. Ringrazio il Consigliere Moscetti ha fatto da trade union con gli operatori”.

Andrea Sacripanti (Capogruppo “Lega – Salvini per Orvieto”): “ringrazio il consigliere Moscetti per il lavoro che sempre svolge per recepire le esigenze degli operatori commerciali”.

Gionni Moscetti (Gruppo “Lega – Salvini per Orvieto”): “concretamente, da un lato sono stati aumentati due posti e all’opposto davanti al Palazzo dei Sette, è stato tolto un posto in ingresso. Un altro posto è stato aumentato nella piazzetta. E’ prevista la graduatoria basata sulle presenze degli operatori e sulla data di rilascio delle licenze. Ovviamente la nuova geografia della piazza del mercato va testata all’atto pratico”.

Umberto Garbini (Capogruppo “Fratelli d’Italia”): “questa del mercato in piazza del Popolo è una delle battaglie che ho fatto in tempo di pandemia in favore degli ambulanti. Prendo atto della nuova disposizione che ricalca quasi quella attuale e noto che quando mi si diceva che era problematico mettere i banchi nel dislivello davanti al palazzo del Popolo alla fine questa indicazione è stata recepita. La dislocazione dei posteggi pertanto è la stessa di quella del periodo della pandemia. Voto a favore e prendo atto che le ‘follie’ dell’estate della pandemia non erano poi così folli ma avevano della concretezza”. 

Replica Assessore Pizzo: “per quanto riguarda la sicurezza c’è una nuova via di fuga. Con le associazioni di categoria sono state concordate le distribuzioni tra settori alimentare e non alimentare”.

Dichiarazioni di voto, Franco Raimondo Barbabella (Capogruppo “Prima gli Orvietani”): “prendo atto di una stabilizzazione della situazione migliorandola con una regolamentazione di situazioni pregresse. E’ però molto importante che questa situazione dia una maggiore certezza con l’accordo delle organizzazioni di categoria”.

POSTEGGI GIOVEDI E SABATO

POSTEGGI SABATO

POSTEGGI GIOVEDI’

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.