ogni-angolo-ogni-pietra-2022,-assisi-si-trasforma-in-un-sogno-e-omaggia-claudio-carli

Ogni angolo ogni pietra 2022, Assisi si trasforma in un sogno e omaggia Claudio Carli

Torna la rassegna “Ogni angolo ogni pietra 2022” che ha come obiettivo la condivisione di un immaginario poetico e teatrale della città di Assisi da parte di una comunità di artisti che possa integrare ed estendere l’esperienza della ordinaria vita urbana. Una rivoluzione spettacolare che innova lo sguardo sui luoghi noti e, al contempo, scopre e avvalora la città residuale, la città nascosta. Un “sogno” – tema scelto per questa seconda edizione – che “ha finito per farsi concreto e si promette anzi, dopo la felice prima edizione, di sbocciare definitivamente ed imporsi come appuntamento fisso. Un processo di creazione ancora più partecipato grazie agli incontri di scrittura diffusa degli ‘Onironautici Urbani’ e grazie alla disseminazioni pittoriche e installative de ‘La Città dei Sogni’”. L’iniziativa è organizzata dal Piccolo Teatro degli Instabili, con la collaborazione della Città di Assisi, il sostegno della Fondazione Perugia e il patrocinio della Regione Umbria.

Questa mattina nella sala della Conciliazione è stato presentato il programma di Ogni angolo ogni pietra 2022 che, dopo i laboratori in corso in questi giorni, parte l’1 e il 2 settembre con un laboratorio collettivo gratuito e aperto a tutti nella sala ex Pinacoteca in Piazza del Comune: dalle ore 17.00 alle 23.00 va in scena “La Città dei Sogni”, disseminazioni creative ispirate da Claudio Carli. “Cittadini di Assisi, del territorio, appassionati di arte, ospiti della città amici del Piccolo Teatro degli Instabili e di Claudio Carli sono invitati a realizzare un’opera, un manufatto ispirato al tema del sogno in tutte le sue declinazioni. Sull’esempio della famosa opera collettiva “La Città delle lettere” ideata e curata da Claudio Carli nel 1997, chiediamo a chiunque si senta ispirato dalla proposta di produrre degli elaborati originali per comporre una mostra diffusa a cielo aperto visibile dal 6 settembre. Chiunque può contribuire sia in autonomia, sia partecipando al Laboratorio collettivo gratuito che si terrà nelle giornate del 1 e 2 settembre 2022 dalle 17.00 alle 23.00 presso la Sala Ex Pinacoteca in Piazza del Comune”.

Il 6 settembre e per tutto il mese si apre la mostra a cielo aperto lungo le scale e le scalinate di Assisi, mentre alla Rocca Minore a partire dalle 20 andrà in scena “Segnaletica per occhi spenti”, un percorso per spettatore solo con i partecipanti al Laboratorio di scrittura “Onironautici Urbani” a cura di Samuele Chiovoloni. L’ingresso è gratuito su prenotazione, max 50 spettatori, con una telefonata allo 333 7853003 o inviando una mail a info@ogniangoloognipietra.it. Il 7 e l’8 settembre con partenza dal Giardino degli Incanti alla Rocca Maggiore dalle 20 è la volta del Viaggio Urbano con Sista Bramini e Camilla dell’Agnola (O Thiasos TeatroNatura), Massimiliano Furia (Percussioni), Vincenzo Vasi (Theremin), Zerogrammi (Danza), e con la partecipazione di Daphne Morelli. Regia e drammaturgia: Samuele Chiovoloni. L’ingresso è a pagamento con 50 spettatori al massimo, prenotando via 333 7853003 – info@ogniangoloognipietra.it liveticket.it/ogniangoloognipietra. Si tratta di ” un labirinto da cui uscire senza l’uso della vista in cui si trovano memorie reali e immaginarie e si incontrano prigionieri con il desiderio di confidarsi e cessare il silenzio. Un’esperienza per singoli spettatori, accompagnati in una suggestiva Odissea da consumarsi nei dintorni della Rocca Minore”.

“Il viaggio urbano che andiamo a compiere – si legge nel programma di Ogni angolo ogni pietra 2022 – si tinge di onirismo per attraversare e trasfigurare la Città per mezzo dell’intervento artistico di ospiti multidisciplinari, realizzando una performance immersiva e coinvolgente. Sul bilico del sogno di una giovane donna cadiamo di cortile in piazza, di antro in giardino, attraversando le espressioni di un inconscio perduto alla ricerca di una incontrovertibile verità. Un artigiano bionico che produce suono senza bisogno di intervenire sulla materia, il miasma dell’incubo vibrante articolato in sfregamenti e percussioni, il racconto mitico dell’ascesa e punizione d’un semidio silvano, i fantasmi in danza di un popolo lacerato che disegna nel passo e nel gesto una lontana origine o, forse, un’altra vita ancora. In queste forme, incarnate dagli artisti ospiti della performance, si manifestano i totem di questo viaggio spirituale che si snoda dalle pendici della Rocca Maggiore, procedendo fino al cuore della Città attraverso luoghi pubblici e privati”. La Performance prevede un tragitto pedonale in discesa di 2 km ca. Si consigliano abbigliamento comodo e scarpe sportive. Biglietto intero € 20 – Promo under 30 residenti Comune di Assisi € 10, parcheggio consigliato Piazza Matteotti.

© Riproduzione riservata

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.