Orvieto apre le porte all’innovazione. Presentata la nuova segnaletica turistica pedonale multimediale e interattiva

orvieto-apre-le-porte-all’innovazione.-presentata-la-nuova-segnaletica-turistica-pedonale-multimediale-e-interattiva

ORVIETO – Procede il percorso di restyling della città di Orvieto. Dopo la presentazione del progetto di marketing territoriale “Orvieto, un’esperienza aumentata”, si passa a una nuova tappa, quella che riguarda il rifacimento e la modernizzazione della  segnaletica turistica pedonale.

Nella mattinata di venerdì 23 luglio davanti al totem informativo della nuova segnaletica pedonale, posizionato sotto la Torre del Moro, il sindaco Roberta Tardani ha presentato alla stampa il nuovo sistema di segnaletica interattiva, coadiuvata da due rappresentanti della Skylab Studios srl  Leonardo Tosoni, fondatore e art director di Skylab Studios e Tiziano Crescia, multimedia designer.

Undici le attrazioni per il momento censite – Pozzo di San Patrizio, Torre del Moro, Duomo, Museo dell’Opera del Duomo, Museo archeologico nazionale, Museo etrusco “Faina”, Pozzo della Cava, Orvieto Underground, Necropoli del Crocifisso del Tufo, Teatro Mancinelli e Anello della Rupe – per ognuna delle quali sono presenti le informazioni in italiano e inglese, una suggestiva foto gallery, audio guide in italiano e inglese e una video guida Lis, la lingua dei segni.

La nuova segnaletica, sfrutta anche le opportunità della realtà aumentata per raccontare in maniera moderna e innovativa la città con particolare attenzione rivolta ai bambini e alle loro famiglie. Sui cartelli è infatti presente Anna, la mascotte in realtà aumentata della Città di Orvieto così chiamata in onore dell’attrice orvietana Anna Marchesini. Inquadrando il disegno con lo smartphone, attraverso l’app Linkar disponibile sia per IOS che per Android, Anna prenderà vita per raccontare aneddoti e storie su Orvieto. Cinque i diversi racconti disponibili: in versione etrusca, esploratrice, turista, medievale e giornalista per onorare Luigi Barzini, il primo inviato speciale della storia del giornalismo italiano anch’esso nato ad Orvieto.

“Il progetto realizzato da Skylab Studios srl, società che si occupa di studio di comunicazione visiva specializzata in visual marketing interattivo, – ha sottolineato il sindaco Tardani parte dal restyling della segnaletica precedente ma inserendovi soluzioni innovative per rendere accessibile a tutti il patrimonio culturale e la promozione del turismo sul territorio, avvalendosi anche dei sistemi di Qr Code, Realtà Aumentata e Virtual Reality. All’interno del sistema di segnaletica sono state introdotte anche un’audio guida e una video guida con la lingua dei segni. Inoltre ricordiamo la creazione virtuale della mascotte Anna, presente su oltre 50 cartelli. I caratteri presenti sui cartelli sono stati rivisti sia per dargli maggiore eleganza ma anche chiarezza e visibilità”.

“E’ possibile accedere alle schede informative tramite dispositivi mobili come smartphone o tablet – ha aggiunto Leonardo Tosoniper ottenere informazioni sui 12 principali monumenti della città sia in italiano che in inglese che con la lingua dei segni. L’obiettivo era di puntare alla massima accessibilità delle informazioni, con un occhio anche alle famiglie e  ai bambini. La mascotte di Anna si trova in 5 versioni diverse a seconda del luogo in cui si trova e per poter accedere sia al video animato di Anna per i bambini che alle informazioni interattive tramite realtà aumentata è possibile scarica l’app direttamente dal pannello a muro sul proprio smartphone“.  (V.S)