palabarton,-pubblicato-il-bando-di-gara-per-l’assegnazione-dei-lavori-di-ampliamento

Palabarton, pubblicato il bando di gara per l’assegnazione dei lavori di ampliamento

Civitanova espugna il Palabarton in gara 1 di finale
Civitanova espugna il Palabarton in gara 1 di finale

Nei giorni scorsi è stato pubblicato il bando di gara per l’assegnazione dei lavori di ampliamento e adeguamento ai fini della sicurezza del palaBarton con termine per la presentazione delle domande fissato al 26 luglio. L’importo dell’intervento sfiora gli 1,3 milioni di euro di cui oltre un milione per lavori. Prende corpo, dunque, il progetto dell’Amministrazione finalizzato alla valorizzazione dello storico impianto perugino, anche alla luce delle prossime sfide “sportive” per le quali Perugia intende farsi trovare pronta. A fornire un quadro degli interventi completati ed ancora previsti sul palaBarton è l’assessore allo sport Clara Pastorelli.

***

“Il palaBarton o palaEvangelisti è attualmente la struttura sportiva al chiuso più grande dell’Umbria – ricorda l’assessore allo sport Clara Pastorelli – è ed è stata sede di importanti società della città di Perugia che hanno fatto la storia dello sport non soltanto a livello locale, ma anche nazionale, prima con il basket e poi con la pallavolo”.

Sappiamo che Perugia – continua l’assessore –ha una tradizione consolidata nel mondo del volley non soltanto grazie alla attuale militanza di due squadre del capoluogo in serie A1 (Sir e Bartoccini), che tante soddisfazioni stanno regalando alla nostra città, ma anche grazie ad un movimento giovanile molto sviluppato.

“Il palaBarton è un impianto polifunzionale nel quale allo sport si alternano manifestazioni concertistiche ed eventi di vario genere; tuttavia la vocazione principale dell’impianto resta quella sportiva, dal momento che al suo interno hanno sede le due formazioni professionistiche di pallavolo, ma vi si allenano tante altre realtà importanti appartenenti a diverse discipline: dalle arti marziali all’ attività motoria per anziani, ecc.”.

Consapevole dell’importanza che il palaBarton riveste non solo per la città ma per l’intera regione, l’Amministrazione comunale ha inteso negli ultimi anni procedere ad alcuni lavori finalizzati a potenziare e valorizzare il ruolo del palazzetto dello sport, in stretta collaborazione con le società che operano al suo interno.

“Negli anni passati – spiega Pastorelli – l’investimento messo in campo dal Comune di Perugia è stato di 300mila euro che, in aggiunta a quello regionale (altri 300mila euro), ha consentito di realizzare la tribuna “retrattile”, la sala “hospitality”, la pannellatura di tutta la struttura, il posizionamento di bocchettoni antincendio, una nuova illuminazione a led, una nuova sala stampa ed infine la riqualificazione di tutti gli spogliatoi”.

L’impegno dell’Amministrazione, tuttavia, non finisce qui, perché sono pronti a partire i lavori per l’ampliamento del palasport.

“Perugia ha intenzione di farsi trovare pronta per non lasciarsi sfuggire preziose occasioni, tra cui spiccano gli Europei di volley maschile del 2023, evento in cui la mitica nazionale italiana, detentrice del trofeo, farà di tutto per difendere il titolo: proprio in vista di ciò – spiega l’assessore – la giunta comunale ha qualche mese fa approvato il progetto esecutivo per l’ampliamento del palazzetto che porterà la struttura ad una capienza maggiore (circa 5mila posti) e, dunque, alla ribalta a livello impiantistico nazionale ed internazionale. Con l’occasione, poi, sarà sistemata anche la questione dell’aerazione fondamentale per rendere il palaBarton sempre più fruibile e sicuro anche nei mesi estivi”.

Per ciò che riguarda, in particolare, la nuova sala stampa, l’assessore Pastorelli spiega che, oltre alla realizzazione della stessa, gli investimenti messi in campo dall’Amministrazione hanno riguardato anche la fornitura degli arredi al fine di trasformare l’area in un luogo accogliente e fruibile.

“Auspichiamo, quindi, che questa sala possa diventare un posto da arricchire con i cimeli che la città di Perugia negli anni è riuscita a conquistare grazie alle imprese delle sue squadre sportive, celebrando così le tradizioni pallavolistiche e non della città”.

***

“Uno degli interventi simbolo di questi ultimi anni – conferma il dirigente dell’u.o. impianti sportivi ed erp Paolo Felici – è stato la realizzazione della tribuna retrattile, che ha una capienza di 454 posti suddivisi in 14 file richiudibili fino ad essere ridotte al minimo ingombro. Si tratta di uno degli esempi di questo tipo di strutture più grandi in Italia: una soluzione innovativa che consente, in caso di bisogno, di estendere all’uso polivalente l’impianto”.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.